malware
I dispositivi Android sono minacciati da un nuovo malware

Nuovo malware su Android scovato dalla società di sicurezza Check Point. Il malware viene scaricato e installato sul dispositivo tramite un’applicazione presente sul Play Store, ora rimossa da Google dopo che è stata scaricata fino a 500 mila volte.

Si chiama CallJam e dopo averla installata sul dispositivo Android effettua chiamate a numeri di telefono a pagamento e reindirizza gli utenti su siti web con annunci pubblicitari da cui gli hacker traggono profitto. Il virus si nasconde all’interno dell’app “Gems Chests for Clash Royale” ed è la stessa Check Point ad averla chiamata CallJam per la sua caratteristica di effettuare chiamate a numeri premium.

Prima di eseguire le chiamate, l’applicazione chiede l’autorizzazione all’utente che le concede senza problemi avendo scaricato l’app dal Play Store che dovrebbe essere garanzia di sicurezza e che, come dimostra questo cosa e non è il solo, invece mostra ancora grossi problemi di sicurezza per lo store di Google. Gli utenti dovrebbero leggere con attenzione le richieste di accesso richieste dalle applicazioni, però è anche vero che non sempre tali richieste sono comprensibili nella maggior parte dei casi, anche quando l’app è di quelle famose ed esente da virus.

Leggi anche:  Android: ecco come bloccare le app in background per risparmiare batteria

Check Point ha informato Google della presenza di questa applicazione ed ha subito proceduto alla sua rimozione. Mantenere gli smartphone e tablet Android al sicuro da applicazioni dannose è una battaglia costante per le imprese, gli utenti finali e per Google. Nonostante gli sforzi di Google per evitare ai criminali informatici di infiltrarsi sul Play Store probabilmente le maglie della rete sono troppo larghe per finisci dentro e questo dà il via libera ai malintenzionati.

Gli hacker non sono da sottovalutare, sono in grado di creare applicazioni di buon livello tanto che il gioco in questione ha anche raggiunto un ottimo punteggio sullo store, punteggio fornito da chi lo ha scaricato e giocato fino a quando non si è reso conto delle chiamate a numeri internazionali che hanno prosciugato in un attimo il credito telefonico.