Microsoft Edge campione indiscusso autonomia

Microsoft Edge non ci sta ai test pubblicati da Google sull’autonomia del suo browser, e forte del suo Anniversay Update mostra a tutti due test video in cui si riconferma l’ottimo lavoro di ottimizzazione degli ingegneri della casa di Redmond riguardo i consumi.

Nel mondo della tecnologia siamo letteralmente bombardati dai continui paragoni tra un prodotto ed un altro. Stavolta però il (timido, ndr) tentativo da parte di Google di mostrare la bontà dei miglioramenti ottenuti dal suo browser Chrome, arrivato alla versione 53, non è stato sufficiente.

La casa di Redmond ha infatti risposto con ben due video comparative in cui vengono messi a paragone 4 differenti browser. L’hardware e il software utilizzato è lo stesso per tutte le macchine, le quali nei test visualizzano dei video su Netflix e Vimeo fino allo spegnimento totale delle macchine.

Dare a Cesare quel che è di Cesare

Il vincitore indiscusso, forte anche dei miglioramenti ottenuti con l’Anniversay Update, è Microsoft Edge. Il browser a basso consumo sviluppato da Microsoft si dimostra una spanna sopra la concorrenza, con un’autonomia superiore del 24-69% a seconda del browser utilizzato nella riproduzione di un video in loop su Netflix.

Anche Google Chrome, che ha subito tantissimi miglioramenti dalla versione 46 alla versione 53 come mostrato in questo articolo, non può fare a meno di soccombere di fronte al lavoro di ottimizzazione effettuato su Edge.

Microsoft Edge si dimostra la soluzione perfetta per laptop e 2 in 1 grazie ai suoi bassi consumi di utilizzo

La vera sfida è stata però quella effettuata sullo stesso terreno di Google. Riprendendo il test di comparativa effettuato con Chrome, Microsoft ha effettuato un test di riproduzione video tramite Vimeo, dimostrandosi ancora una volta vincitore, seppur con un distacco da Chrome 53 minore rispetto al test precedente.

Anche in questo caso Microsoft Edge vince, ma il gap con Chrome è molto più basso: 13 ore e 25 minuti contro 12 ore e 8 minuti. Uno scarto dell’11%  contro il 45% usando Netflix. Ricordiamo inoltre che Edge era l’unico dei 4 browser a riprodurre Netflix a 1080p, gli altri browser erano fermi a 720p.

Per chi fosse scettico e volesse approfondire il modo in cui questi test (che lasciano comunque il tempo che trovano, ndr) Microsoft ha pubblicato la procedura e la metodologia per riprodurre i test su Github. Qui il download per il test, mentre qui c’è l’approfondimento sul test video.

Microsoft Edge sembra confermarsi come un ottimo browser dai consumi contenuti. Peccato per la mancanza di un supporto multipiattaforma, che gli permetterebbe di aggredire una fetta maggiore di mercato.