usb-type-c-smartphone
La sostituzione del tradizionale jack audio permetterà la produzione di telefoni sempre più sottili

Secondo Intel la porta USB-C sostituirà la tradizionale presa jack, quella usata per collegare le cuffie allo smartphone, per intendersi. Già all’inizio di quest’anno anche Apple aveva annunciato che avrebbe rimosso la connessione jack da 3,5 mm dall’ iPhone7, uscito pochi giorni fa, e questo non è piaciuto ai difensori del vecchio connettore. Secondo loro, infatti, questo cambiamento potrebbe creare qualche intoppo, come l’impatto sulla durata della batteria e il fatto che le cuffie Android e Apple esistenti sono incompatibili.

“Queste preoccupazioni, e molte altre, probabilmente cesseranno una volta che verranno apportate migliorie all’ USB-C entro quest’anno, e ciò potrebbe renderla la migliore porta per i moderni smartphone”– hanno dichiarato gli esponenti di Intel Brad Saunders e Rahman Ismail nel corso dell’Intel Developer Forum di San Francisco.

Ed hanno evidenziato tre punti importanti: il design del telefono, la durata della batteria ed una connessione “extra”. Quanto al primo, la rimozione del tradizionale jack audio farebbe perdere qualche millimetro alle dimensioni del telefono, favorendo quindi la produzione di smartphone sempre più sottili e compatti. E, secondo Saunders, ciò potrebbe incentivare i produttori di software e di device a realizzare auricolari interni con caratteristiche più funzionali, come l’eliminazione del rumore, permettendo dunque un maggior controllo del segnale.

Riguardo alla durata della batteria, l’uso della USB-C richiederebbe sì un maggior utilizzo dell’energia, ma sarà in grado di rilevare quando il microfono della cuffia non è in uso e spegnerlo per non consumarne troppa.

Infine Saunders e Ismail hanno preso in considerazione le opzioni di connessione dell’USB-C. Anche se non sostituisce una porta HDMI, l’USB-C è in grado di trasferire velocemente i dati e ciò significa che possibile collegare uno smartphone o un computer ad un display tramite la nuova porta, per avviare applicazioni o guardare i film. Inoltre la USB-C può gestire più connessioni allo stesso tempo, per cui gli utenti possono utilizzare una porta USB per più cose insieme.

Già lo scorso anno Intel aveva fatto intendere il suo interesse verso l’USB-C, dichiarando che l’interfaccia del Thunderbolt 3 avrebbe usato il nuovo standard al posto del Mini DisplayPort.