pokemon go
Aggirato il blocco per i dispositivi Android con i permessi di root

Pokemon GO con l’ultimo aggiornamento ha introdotto “l’amico” e altri miglioramenti minori. Tra le altre cose ha bloccato l’accesso al gioco a chi lo ha installato su un dispositivo dotato di permessi di root, in pratica sono milioni, e tali giocatori non ne sono stati per niente contenti.

Niantic dal canto suo afferma di aver provveduto a questo blocco per evitare che ci fossero frodi di alcun genere che permettessero ai giocatori che utilizzavano espedienti di avanzare rapidamente a discapito di chi gioca onestamente. Il problema è che avere un dispositivo rootato non è automaticamente un giocatore fraudolento.

Grazie alla comunità di sviluppatori di XDA è nata Magisk (Mask Magic), una mod che consente di mascherare, da qui il nome, lo stato del sistema a quelle applicazioni che non si possono utilizzare con i permessi di root e tra queste Pokemon GO per l’appunto. Per installare Magisk occorre flashare il file sul device, quindi non è un’operazione semplice. Ecco i passaggi da seguire che sono spiegati anche nel video (in inglese) a fine articolo:

  1. Eseguire un backup completo del sistema con qualunque recovery si stia utilizzando.
  2. Fare un unroot completo, installare di nuovo PokemonGo e verificare se consente di accedere.
  3. Scarica Magisk e Magisk Manager dal primo post e PHH di SuperUser 17 (Magisk Version) dal secondo post di questo thread.
  4. Flash Magisk e PHH zip
  5. Installare Magisk Manager da applicazioni APK e PHH SuperUser dal PlayStore
  6. Vai a Magisk Manager per attivare o meno il root. Se su off, PokemonGo dovrebbe funzionare, se è su on è attivo il root.

Tutte le spiegazioni e il download dei file si possono trovare sul sito XDA Developers. Al momento questa è l’unica soluzione possibile per giocare a Pokemon GO sui dispositivi con permessi di root, molto probabilmente Niantic troverà un nuovo escamotage per aggirare anche questo sistema con i prossimi aggiornamenti.