facebook-moments
Le foto si potranno condividere con chiunque, anche coloro con cui non si è connessi su Facebook

Facebook Moments, l’applicazione di condivisione delle foto che lo scorso anno ha preso il posto di Photo Sharing, è stata aggiornata con alcune importanti novità. Mentre prima l’app permetteva di condividere le foto solo con un alcuni amici di Facebook, la nuova versione vi permetterà di condividere un web link del vostro album privato con chiunque, persino coloro con cui non siete connessi su Facebook. Essi potranno unirsi all’album ed aggiungere le loro foto.

“Dai matrimoni ai battesimi, alle feste o ai concerti, potrete usare questa nuova funzione per condividere le foto di un evento con chiunque, sia che siate amici su Facebook oppure no”, ha dichiarato il social network a proposito della nuova versione di Moments.

Per accedervi, potrete utilizzare uno dei “momenti” esistenti o crearne uno nuovo e poi cliccare sui tre pallini in basso a destra della schermata. Qui potrete poi vedere la nuova opzione “Condividi link”, che vi darà un URL da inviare via email, messaggio o qualsiasi piattaforma preferite.

Già qualche mese fa Google Photo aveva introdotto una novità simile, consentendo agli utenti di aggiungere le loro foto in un album condiviso ricevuto da un amico, con la possibilità anche di commentare. Ma la nuova versione di Facebook Moments sta preparando anche un’altra funzione: la possibilità di salvare foto ad alta risoluzione. A questo scopo, sarà aggiunta una scheda “Preferiti”, nella quale potrete aggiungere le vostre foto preferite, gratuitamente e senza alcun limite di numero, cliccando sulla stella in alto a destra. Entro 30 giorni poi verranno salvate nell’applicazione ad alta risoluzione.

Anche questa funzione sembra una risposta a Google Photo, che aveva lanciato l’opzione di salvare foto ad alta risoluzione nel proprio archivio Google. Ma la differenza è che Google Photo concede una memoria di 15 GB gratuitamente, condivisa tra Gmail e Google Drive, oltre la quale il servizio diventa a pagamento.

In sostanza, anche se Facebook Moments non costituisce un servizio di backup completo delle immagini, è comunque un opzione più economica rispetto a Google Photo nel caso in cui si sia quasi raggiunto il limite massimo di memoria gratuita con Gmail e Google Drive.