app-store

Apple a partire dal 7 settembre effettuerà una rapida pulizia sul proprio Store di tutte le applicazioni che non vengono aggiornate da tempo immemore e proprio per questo motivo gli sviluppatori dovranno procedere in tempi brevi ad aggiornarle e risolvere tutti i problemi delle stesse.

L’app Store contiene più di 5 milioni di applicazioni ma purtroppo non tutte rispettano categoricamente le regole imposte dalla società di Cupertino. Proprio a partire dal 7 settembre 2016 il giorno fatidico della presentazione di iPhone 7 e iPhone 7 Plus la società inizierà a scansionare tutte le app non aggiornate e avvertire i proprietari. Gli sviluppatori dovranno procedere all’aggiornamento entro 30 giorni altrimenti la loro app verrà eliminata per sempre dallo store.

Secondo una statistica diffusa da SensorTower, il numero delle applicazioni presenti su App Store è aumentato del 14,6% su base annua. Proprio per evitare incompatibilità con le nuove versioni di iOS e i nuovi iPhone si è dovuto prendere questa drastica decisione. PewResearch ha inoltre calcolato che circa il 25% delle app scaricate dall’utente sul proprio smartphone viene aperto una sola volta.

Apple cancellerà le app non aggiornate dal suo store

Ecco una piccola parte dell’email che è stata inviata da Apple agli sviluppatori:

La qualità è estremamente importante per noi. Sappiamo che molti di voi lavorano duramente per costruire applicazioni innovative e aggiornare le proprie applicazioni su App Store con nuovi contenuti e funzionalità. Tuttavia, ci sono anche applicazioni su App Store che non rispettano più come le linee guida o seguono la attuale revisione, e altre che non sono state supportate con gli aggiornamenti di compatibilità per un lungo periodo di tempo. Stiamo attuando un continuo processo di valutazione delle applicazioni con questi problemi, notificando gli sviluppatori, e rimuovendo le applicazioni problematiche e abbandonate da App Store.

Un’altra novità sara quella della limitazione ai 50 caratteri per i nomi delle app:

La ricerca è uno dei metodi più frequentemente utilizzati per i clienti per scoprire e scaricare applicazioni da App Store. Nella speranza di influenzare i risultati di ricerca, alcuni sviluppatori hanno usato nomi di app estremamente lunghi che comprendono descrizioni e termini non direttamente connesse alla loro applicazione. Questi nomi lunghi non sono pienamente visualizzati su App Store e non forniscono valore per l’utente. I nomi delle app inviate in iTunes Connect per [l’approvazione di] nuove applicazioni e aggiornamenti saranno ora limitati a non più di 50 caratteri.