Google Crowdsource
Ci sembra già di sentire gli ingegneri software di Google commentando l’app Crowdsource:”E’ uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare”

Google Crowdsource è una nuova app disponibile sul Play Store che vi permette, a titolo gratuito, di migliorare i servizi di Google e Android contribuendo personalmente con il vostro tempo e la vostra intelligenza.

Viviamo in un mondo in cui siamo abituati ad avere risposte e soluzioni sempre a portata di mano, e spesso le chiediamo proprio a Google. Che c’è di male, ogni tanto, ad effettuare l’operazione inversa? Sarà questa la domanda che si sono posti gli ingegneri software che hanno progettato Google Crowdsource.

L’applicazione consente di contribuire, senza alcun tipo di remunerazione, a migliorare alcuni aspetti di Android. Scaricandola essa si collegherà con il nostro account Google, e da lì in pochi secondi potremo contribuire con varie modalità.

Google Crowdsource scaricherà in anticipo i compiti, in modo da poterli completare ogni qual volta avremo un pò di tempo a disposizione

Innanzitutto ci verrà chiesto che lingue conosciamo, in modo da poter focalizzare in modo più proficuo i compiti che ci verranno assegnati. Questi compiti sono di facile risoluzione, e non richiedono più di 5-10 secondi per essere completati.

L’idea è quella di sfruttare l’intelligenza umana per quei processi che sono ancora troppo difficili da essere automatizzati. Avremo infatti la possibilità di trascrivere porzioni di testo da immagini presentate, stile CAPTCHA. Oppure possiamo riconoscere del testo scritto a mano libera, cimentarci nella traduzione dalle lingue che abbiamo specificato e convalidare le traduzioni effettuate da altri utenti.

Al momento l’opzione per controllare le traduzioni di Google Maps non è disponibile per l’Italia. Nonostante l’account utilizzato sia certificato come Google Guida Locale non è possibile convalidare tramite crowdsourcing le risposte date nella sezione contributi di Google Maps. Probabilmente sarà possibile averlo in futuro, ma per il momento in Italia la funzione non è disponibile.

Certamente l’obbiettivo che si cela dietro l’app è virtuoso, ma complice Google Rewards non possiamo non porre un ragionevole quesito: perchè non offrire dei piccoli vantaggi, come ad esempio del credito da spendere nel Play Store, per coloro che decideranno di impegnarsi davvero con Google Crowdsource? Diteci la vostra nei commenti.

[pb-app-box pname=’com.google.android.apps.village.boond’ name=’Crowdsource’ theme=’discover’ lang=’it’]