Uno dei primi concept del Samsung Galaxy S8

Nonostante sia impegnata nel lancio del Note 7, Samsung è già a lavoro su quello che sarà il Galaxy S8, prossimo smartphone top gamma dell’azienda coreana. Nella giornata di oggi è trapelata una nuova indiscrezione su questo dispositivo, che ci consente di conoscere quella che potrebbe essere una caratteristica peculiare del Galaxy S8.

Stando alla fonte che ha rilasciato questo rumor, il Galaxy S8 sarà, con molta probabilità, il primo smartphone equipaggiato con una nuova tipologia di display chiamata Bio Blue, brevettata da Samsung a fine 2015 ed in grado di raggiungere la risoluzione 4K (3840 x 2160) con una densità di pixel di 806 ppi.

Numeri davvero impressionanti, che andrebbero ad alzare ulteriormente l’asticella nel mercato della telefonia mobile in relazione ai display che, in questi ultimi anni, hanno rappresentato la componente hardware che è stata oggetto dell’evoluzione più importante insieme alle CPU.

Com’è ovvio, questa risoluzione così elevata consentirà anche un salto di qualità nel settore della realtà virtuale, consentendo a Samsung di accaparrarsi un’ulteriore fetta di mercato, che potrebbe garantire guadagni enormi nei prossimi anni.

Leggi anche:  Galaxy S9: in arrivo il monitoraggio della qualità dell'aria, ecco anche la scheda tecnica

Dunque, il Galaxy S8 potrebbe davvero essere uno smartphone in grado di rompere gli equilibri del mercato, sia da un punto di vista tecnico che da un punto di vista di risultati di vendita.

Per adesso non abbiamo ulteriori informazioni su quelle che potrebbero essere le altre specifiche tecniche di questo Galaxy S8, se non il fatto che, esattamente come avvenuto con il Note 7, potrebbe essere lanciato in un’unica versione Edge, accantonando definitivamente la versione Flat. In ogni caso, diversi mesi ci separano dalla presentazione del prossimo top gamma targato Samsung, per cui continueremo a seguire per voi la vicenda e vi terremo aggiornati non appena trapeleranno nuove indiscrezioni.