Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7, il nuovo top di gamma del gruppo sud-coreane non riesce a tenere testa alla domanda di mercato

Samsung Galaxy Note 7 ha suscitato l’interesse di migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo, grazie alle sue eccellenti qualità tecniche e funzionali. Il successo del nuovo flagship del gruppo sud-coreano è risultato così eclatante da creare una forte domanda, così imponente da non poter esser soddisfatta pienamente.

In altre parole, dunque, il numero di esemplari prodotti o in via di produzione risulta inferiore rispetto alle richieste di mercato e pertanto ciò si concretizza in una perdita di guadagno e di competitività da parte del colosso. Naturalmente, esso fa sempre e comunque considerato un problema “marginale”, tuttavia, pare incredibile come una svista del genere possa capitare anche ai più grandi.

Samsung Galaxy Note 7, una domanda oltre le aspettative del gruppo

Il nuovo phablet proposto da Samsung ha battuto ogni record, tanto da oltrepassare (in grande anticipo) tutte le aspettative dell’azienda e costringere quest’ultima ad una posticipazione della commercializzazione ufficiale. Secondo quanto dichiarato dalla società all’agenzia di stampa inglese “Routers”: « I pre-ordini di Samsung Galaxy Note 7 hanno superato di gran lunga le nostre aspettative. Pertanto, in alcuni paesi la vendita dovrà essere posticipata. »

Purtroppo, non sono state rilasciate altre dichiarazioni riguardo ai paesi interessati, ma pensiamo si possa trattare di mercati emergenti, quindi, meno strategici per il gruppo. Stiamo parlando di Malesia, Russia, Ucraina ed altri piccoli mercati di nicchia europei.

Naturalmente, la situazione ha suscitato notevole imbarazzo tra i dirigenti del gigante sud-coreano, che si dice pronto a velocizzare i propri processi produttivi e non far ripetere i disagi già accaduti l’anno scorso con Samsung Galaxy S6 Edge. Nella speranza che il boost impartito alla produzione non comprometta le qualità finali del prodotto, attendiamo ulteriori notizie a riguardo. Stay tuned su Tecnoandroid.it!