world photo day
Il 19 agosto si festeggia la giornata mondiale della fotografia

World Photo Day, il 19 agosto si festeggia la giornata mondiale dedicata alle foto. La scelta di questo giorno non è casuale, nel 1837, in questo giorno, è nato il dagherrotipo, il primo procedimento di sviluppo scoperto dai francesi Joseph Nicèphore Nièpce e Louis Daguerre. “La fotografia è ovunque e in ogni momento, eppure spesso non riusciamo a capire la portata e la potenza delle immagini che scattiamo ogni giorno. La fotografia è un’invenzione che ha cambiato radicalmente il modo in cui vediamo quello che ci circonda: possiamo visitare posti lontani senza muoverci, condividere e (ri)vivere emozioni e momenti importanti anche a distanza. Prima tutto questo non era possibile“.

Chi meglio di Korske Ara, fotografo australiano che nel 2010 ha lanciato l’iniziativa e creato la pagina dedicata dove chiunque è libero di postare il suo contributo e arricchire questo archivio fatto di immagini e memoria, può spiegare meglio l’influenza che la fotografia ha avuto, ed ha ancora, sul no nostro mondo. Ancor di più, oggi, in un mondo tecnologico e digitale fatto di smartphone dotati di fotocamere sempre più risolute e sofisticate in grado di catturare i momenti più importanti e anche quelli che lo sono meno.

Ormai si è andati ben oltre il catturare il momento da rivivere. Siamo al catturare il momento, qualunque esso sia. Siamo invasi e, forse, intasati dalle fotografie. Sempre meno immagini di paesaggi o di eventi quali nascite, matrimoni, viaggi e più selfie, a volte anche finti, cibo dalle tavole di tutto il mondo. Non si inizia a mangiare se prima non si posta l’immagine di ciò che si andrà a mangiare.

Vogliamo dimenticare i cari gattini e cagnolini che infestano le bacheche dei social network? Ovviamente no. Sono adorabili, fantastici, dolcissimi. Ma sono anche troppi! Anche queste sono immagini e anche queste fanno parte della nostra “cultura”. Le immagini si sono sviluppate in immagini animate, le cosiddette GIF, che sono qualcosa in più. L’evoluzione della fotografia statica, una sorta di fotografia alla Harry Potter che permette di fermare l’istante di un movimento mentre lo si compie.

Non dimentichiamo che la fotografia è anche arte, ma non solo questo. La grandezza della fotografia sta proprio nel fatto che chiunque può scattare una foto, in qualunque momento e in qualunque luogo. Oltre che arte è espressione di libertà.