NASA
Luglio 2016 il più caldo mai registrato, forse anche tutto il 2016 lo sarà

Luglio 2016, caldo da record secondo i rilevamenti della NASA. I climatologi del National Aeronautics and Space Administration hanno pubblicato i dati di tutti i rilevamenti strumentali delle temperature dal 1880 (da quando è iniziata la lettura strumentale) ad oggi e il mese appena trascorso non ha rivali.

Caldo, tanto caldo, pure troppo per il nostro povero pianeta Terra. Il riscaldamento globale continua inesorabile e aumenta di anno in anno battendo, ad ogni rilevamento, i record stabiliti nei mesi o negli anni precedenti. Da quando sono iniziate le letture strumentali delle temperature nel 1880 luglio 2016 risulta il più caldo di sempre con un aumento di 0,84 °C rispetto alla media delle temperature del mese di luglio negli anni compresi tra il 1950 e il 1980, battuti i record del luglio 2011 e del luglio 2015.

Luglio è, in genere, il mese più caldo del pianeta e anche il più caldo dell’anno a causa del fatto che è estate nell’emisfero nord dove c’è più terra. “Luglio è stato in assoluto il mese più caldo da quando sono iniziate le rilevazioni strumentali“, ha postato su twitter Gavin Schmidt, capo dei climatologi della Nasa. Questo record potrebbe, quasi certamente, portare l’anno 2016 in testa tra i più caldi.

Una causa del record di luglio 2016 è dovuto ad El Niño (fenomeno climatico che aumenta la temperatura degli oceani). Anche se dichiarato concluso nel mese di giugno, le temperature globali tendono a variare in ritardo di circa due o tre mesi. Ma El Niño ha solo contribuito ad un fenomeno che si deve ricercare in massima parte nell’dei gas serra nell’atmosfera.

Secondo gli accordi internazionali si dovrebbe contenere l’aumento della temperatura globale al di sotto di 2 °C entro la fine di questo secolo. Ora è in discussione un progetto ancora più ambizioso che punta ad un aumento di un 1.5 °C. questo tipo di obiettivi richiede un intervento rapido che metta in atto una riduzione dell’inquinamento quanto più rapido possibile.

Se il 2016 si confermerà, come si teme, l’anno più caldo mai registrato, sarà il terzo di fila. Ma proprio come la striscia di mesi da caldo record arriverà al termine, così può anche la striscia di anni da caldo record. I meteorologi si aspettano la formazione de La Niña che significa un relativo raffreddamento delle temperature globali.

Quelli che sembrano solo piccoli valori dell’aumento delle temperature vanno letti sul lungo termine, il riscaldamento globale va verso valori di caldo record. Dei 15 anni più caldi mai registrati, 14 si sono verificati nel 21° secolo, l’ultimo anno che ha raggiunto il record del freddo è stato il 1911.