Microsoft
Microsoft ha acquistato Beam, la società che ha sviluppato una piattaforma per il “game streaming”.

Microsoft ha acquistato Beam, la società che ha sviluppato una piattaforma per il “game streaming“, ovvero un servizio incentrato sull’interazione tra spettatori e videogioco. L’obiettivo di Redmond è applicare la tecnologia di Beam a Xbox per migliorarne i contenuti e l’esperienza d’uso.

Microsoft vuole rendere protagonisti gli spettatori

Si tratta di una nuova mossa, decisamente strategica. Secondo i primi rumors, questa tecnologia sarà applicata alla prestigiosa console di Microsoft e ai dispositivi recanti sistema operativo Windows. Inoltre, si ipotizza il primo titolo “papabile” per questo tipo di esperimento, vale a dire “Minecraft“. Tuttavia, secondo i membri di Beam, questa “fusione” consentirà alla compagnia di crescere molto più velocemente.

Questa acquisizione aiuterà i giocatori a godersi i giochi che vogliono, con le persone che vogliono e sui prodotti che vogliono” ha spiegato Chad Gibson, impegnato nell’Xbox Division di Microsoft. In questo modo, gli spettatori saranno protagonisti durante l’attività di gioco. Essi potranno suggerire sfide ai giocatori e condizionare le tattiche di gioco, introducendo nuovi strumenti o alterando la messa a disposizione delle armi.

Leggi anche:  Bing: nuova versione aggiornata per iPhone

Microsoft vuole battere la concorrenza

Ora appare molto più evidente la contrapposizione tra Microsoft e i suoi rivali, quali Google e Amazon. I due colossi vogliono conquistare il primato, all’interno della stessa fetta di mercato, servendosi di YouTube Gaming e Twitch. Considerando che Beam ha superato i 100 mila utenti nel corso degli ultimi otto mesi, c’è da aspettarsi che Redmond possa realmente sbaragliare la concorrenza.