Virus
Virus, ecco la nostra guida per pulire un computer infetto

Virus ed altri malware in generale sono si dalla nascita di internet e da sempre il peggiore incubo degli internauti. Rilevare ed eliminare una di queste problematiche dal nostro PC appare un’impresa, ma con questa guida sarà tutto più semplice.

Virus, come ripulire un PC infetto

Per prima cosa è importante prevenire piuttosto che curare. Per far ciò occorre prestare molta attenzione alle azioni compiute in rete, ad esempio non aprendo allegati alle mail ricevute di cui non conosciamo la provenienza e verificando sempre (con una sorta di timore reverenziale) i link prima ancora di aprirli. Naturalmente in questa prima fase di prevenzione, non può mancare il possedere un buon, efficace e costantemente aggiornato antivirus (Avira, Bitdefender, Avast!, ecc. sono solo alcuni).

In molti casi, però, anche i migliori software antivirus risulteranno insufficienti a proteggere il vostro PC. Per questo motivo occorre passare allo step 2: quello relativo alla scansione. Spesso accade che alcuni virus disabilitino il nostro antivirus o firewall per poterci attaccare con più facilità. Al fine di ovviare a questa problematica, è sufficiente usufruire di servizi online gratuiti rivolti alla scansione ed eliminazione di qualunque tipo di malware mediante browser web (Bitdefender QuickScan o ESET Online Scanner).

Secondo Brendan Ziolo, capo esecutivo marketing presso Alcatel-Lucent, « Questi scanner online posseggono il vantaggio di non essere presenti sul computer al momento dell’infezione, di conseguenza non possono risultare compromessi come il nostro software antivirus tradizionale. »

Se questo secondo step non è sufficiente, occorre arrivare al passaggio numero 3: utilizzare un punto di ripristino. Qualora sia impossibile eliminare un virus o malware attraverso i due tipi di antivirus proposti, si potrà ovviare al problema effettuando un ripristino di sistema. Quest’ultimo può avvenire o mediante tool gratuiti offerti direttamente da Windows (Pannello di controllo\Tutti gli elementi del Pannello di controllo\Ripristino – Apri Ripristino configurazione di sistema) oppure mediante un disco DVD, chiamato proprio disco di ripristino e solitamente creato al momento della prima accensione del PC, capace di ripristinare tutti i file di sistema originari.

Leggi anche:  Nuovo malware Android scoperto sul PlayStore: decine di app infette

In ultima ipotesi, infine, nel remoto caso sia impossibile risolvere il problema autonomamente vi è sempre l’opportunità di portare in assistenza il PC, oppure formattare l’hard disk e reinstallare nuovamente il sistema operativo (questa procedura elimina completamente tutti i file dell’utente e riporta il computer ad uno stato iniziale).

In un mondo ormai sempre più informatizzato e sempre più a rischio a causa di attacchi hacker, il miglior metodo per difendersi rimane quello di informarsi circa le possibili minacce. Il nostro consiglio, comunque, è di prestare massima attenzione alle proprie azioni compiute online e, soprattutto, diffidare di fonti non attendibili, evitando di fornire informazioni personali e dati sensibili.