Galaxy Note 7, primo top gamma Samsung presentato nella sola versione Edge
Galaxy Note 7, primo top gamma Samsung presentato nella sola versione Edge

L’introduzione della doppia curvatura del display da parte di Samsung rappresenta senza dubbio la novità estetica più interessante degli ultimi anni nel mercato della telefonia. È stata così apprezzata da spingere l’azienda coreana a creare una vera e propria gamma Edge e, successivamente, a proporre top gamma solo nella versione con display curvo, come avvenuto con il Note 7. La scelta operata con questo phablet, potrebbe però essere estesa anche alla serie Galaxy S.

Il capo della divisione mobile Samsung, Dong-jin Koh, ha infatti affermato che l’azienda coreana sta pensando di far diventare la doppia curvatura del display un vero e proprio tratto distintivo della gamma Galaxy S, eliminando dunque completamente le versioni Flat. Tutto ovviamente passerà dalla realizzazione di funzionalità software in grado di sfruttare questa curvatura offrendo un’esperienza utente rinnovata, un qualcosa che oggettivamente oggi manca, facendo diventare le versioni Edge un mero esercizio di stile.

È dunque evidente che Samsung sia perfettamente consapevole della necessità di dover sfruttare a dovere la curvatura del display, un pò come ci ha fatto vedere con il Note Edge che, paradossalmente, pur essendo quasi un prototipo, integrava delle funzioni davvero smart sull’unico lato “piegato” dello schermo.

Leggi anche:  Galaxy A5 (2018), conferme per l'infinito Display: sarà un piccolo Samsung Galaxy S8

Prepariamoci dunque a novità davvero interessanti per il Galaxy S8, il prossimo smartphone top gamma dell’azienda coreana che verrà presentato, come da tradizione, nei primi mesi del 2017, e che potrebbe essere il primo terminale della serie S ad essere lanciato nell’unica versione Edge. Staremo a vedere se Samsung perseguirà questa strategia oppure opterà per una scelta conservativa anche per il prossimo anno.