Samsung Galaxy Note 7
Quali “contro” dovremmo considerare prima di acquistare il Note 7

Infine, Samsung ha introdotto l’atteso Galaxy Note 7 con lo scanner dell’iride, la capacità di resistenza all’acqua, lo schermo curvo e uno slot per schede microSD. Anche se questi device si propone di essere uno dei migliori dell’ anno in corso, come di solito avviene con ogni generazione della serie Galaxy Note, questo non significa che sia perfetto o che non abbia già deluso alcuni utenti, soprattutto in un momento in cui la concorrenza sta diventando sempre più difficile e i consumatori più esigenti.

Molte voci avevano già rivelato le specifiche e le caratteristiche del Samsung Galaxy Note 7, ma anche altre hanno suggerito alcune nuove funzionalità che avrebbero voluto trovare. Ecco, dunque, una breve raccolta di alcune delle principali delusioni degli utenti.

RAM

Telefoni come il One Plus 3, ZTE Axon 7 e Leeco le Max 2 Pro tra gli altri, hanno già 6 GB di RAM. Tuttavia, Galaxy Note 7 è dotato di 4GB di RAM. È vero che 4GB di RAM possono essere più che sufficienti nella maggior parte dei casi per fornire un’esperienza eccellente, ma non porta nulla di più rispetto al Galaxy Note 5 (predecessore introdotto un anno fa) o alla stessa RAM del Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge. Inoltre, Galaxy Note 7 porta con sè più funzionalità rispetto ai suoi predecessori, quindi è possibile che più RAM avrebbe potuto contribuire a fornire una migliore esperienza quando utilizzato nelle molteplici sue funzioni.

Ricarica rapida: No Quick Charge 3.0

Quick Charge è una tecnologia veloce di ricarica sviluppata da Qualcomm ed è la più comune nei telefoni Android di fascia alta. L’ultima versione di questa tecnologia è la ricarica rapida 3.0 e telefoni come HTC 10 e LG G5 l’hanno già integrata e permette allo smartphone una carica veramente veloce. Tuttavia, come Galaxy S7, anche Galaxy Note 7 possiede la versione precedente di questo Quick Charge 2.0. Il che significa più lentezza nella ricarica. Mentre Qualcomm Quick Charge 3.0 consente di caricare i dispositivi fino al 38 per cento più velocemente del Quick Charge 2.0. Fortunatamente, Galaxy S7 ha dimostrato che i suoi tempi di ricarica sono rapidi, quindi speriamo che qualcosa di simile possa accadere anche su Galaxy Note 7.

La capacità della batteria

È vero, i 3,500mAh della batteria del Samsung Galaxy Note 7 sono più performanti del Galaxy Note 5 o del Galaxy S7, device con schermo più piccolo che, in teoria, dovrebbe anche consumare meno energia della batteria rispetto al Galaxy Note 7.

Processore

Il processore Snapdragon 820 quad-core di Samsung Galaxy Note 7 è lo stesso di quello trovato sulla maggior parte dei telefoni Android di fascia alta, tra cui il Galaxy S7, HTC 10, LG G5, ZTE Axon e OnePlus 3 e 7. Tuttavia, ai primi di luglio, Qualcomm ha presentato la nuova generazione di questo processore, Snapdragon 821 quad – core (fino a 2,4 GHz), che offre prestazioni fino al 10 per cento più performanti del Snapdragon 820 quad – core (fino a 2.15Ghz). Potrebbe non essere una grande differenza, ma molti dispositivi con queste caratteristiche sono già disponibili da diversi mesi e molti sono stati presentati all’inizio di quest’anno.

Versione “curve”

È vero, lo schermo curvo del device Samsung sembra grande e rende il contenuto più coinvolgente. Tuttavia, quando lo si tiene in mano, le dita spesso ne contrastano la corretta visualizzazione (anche se Samsung afferma che Note 7 migliora in questo) e può causare anche eventuali cadute e, quindi, rotture. Questo incidente non accade con le versioni del Samsung a schermo piatto.

Prezzo

Samsung Galaxy Note 7 non può dirsi dispositivo a buon mercato. Negli Stati Uniti, il nuovo telefono di Samsung può essere acquistato per circa 849 dollari, almeno 100 dollari in più del suo predecessore al momento del lancio e almeno 50 dollari più caro del Galaxy S7 Edge. Tuttavia, vale la pena notare che Note 7 è equipaggiato con 64GB di memoria, il doppio di quello degli altri device e quattro volte quello che offre, ad esempio, l’iPhone 6S Plus.

Display 4K

Probabilmente non sarà necessario il 4K e il 2K è sufficiente per un uso quotidiano appropriato. Tuttavia, uno schermo 4K sul Galaxy Note 7 con un nuovo ingranaggio VR più avanzato gli permette un grande passo avanti nella realtà virtuale, offrendo maggiori dettagli e una migliore esperienza.

Conclusioni

Non vi è alcun dubbio che Galaxy Note 7 abbia  abbastanza voce in capitolo per vincere la sfida e attirare molti utenti o di essere uno dei migliori dispositivi dell’anno, grazie anche alle nuove importanti caratteristiche introdotte come la resistenza all’acqua, la scheda microSD e prestazioni migliori rispetto al suo predecessore. Era comunque interessante fare un pari e dispari con alcune considerazioni prima di procedere ad un eventuale acquisto.