Microsoft
Microsoft premia chi trova falle di sicurezza su Edge

La sicurezza online è un tema molto discusso e si sa che tutti i programmi non possono essere esenti da bug o da errori. Per poter proteggere i propri utenti da problemi indesiderati e per garantire la sicurezza dei proprio prodotti, Microsoft, come moltissime altre aziende del settore high-tech, ha deciso di espandere il Microsoft Bounty Programs, il proprio programma di ricompense.

Come spesso accade in queste situazioni, le società mettono in palio cospicue ricompense a tutti coloro che attraverso un apposito sito, segnalino alla società un errore o un problema di sicurezza che rende vulnerabile tutto il sistema o una determinata l’applicazione.

Nel caso di Microsoft, è stata inserito tra i task disponibili, uno relativo l’analisi e il controllo di una falla di tipo RCE, Remote Code Execution, eventualmente presente all’interno del nuovissimo browser web Microsoft Edge. Chiunque dovesse riuscire a trovare un bug sarà ricompensato con un premio fino a 15.000 dollari.

Il task rimarrà aperto fino al 15 maggio 2017 e i problemi segnalati dovranno essere relativi e riproducibili nelle build di Windows distribuite nello Slow Ring, ossia tutte quelle build in fase di test da pare degli utenti destinate a diventare poi distribuzioni ufficiali per tutti.

Tutti coloro che volessero cimentarsi un questa ricerca per tentare di guadagnare la taglia, possono recarsi sul sito dedicato al Microsoft Bounty Programs per ottenere maggiori informazioni.