Samsung
Samsung ha inserito i disegni di Apple Watch all’interno di un brevetto per cinturini intercambiabili.

Per ottenere l’approvazione di un brevetto, legato ad alcuni cinturini intercambiabili destinati agli smartwatch, Samsung ha utilizzato diversi disegni appartenenti ad Apple Watch. Non si tratta di una somiglianza del tutto casuale, in quanto dai bozzetti è possibile riconoscere la cassa quadrata, la digital crown e i connettori di ricarica collocati sul lato posteriore del wearable.

Suwon vs. Cupertino

Nella giornata di ieri, vi avevamo annunciato che, di recente, oltre 100 designers si sono schierati dalla parte di Apple nel corso dell’ennesima battaglia legale contro il colosso sud coreano.

Eppure, sembra proprio che le notizie relative alla presunta o, addirittura, effettiva violazione dei brevetti non sia finita lì.

Brevetti cinturini: ennesima violazione di Samsung?

Recentemente, Samsung avrebbe presentato alcuni disegni, in cui vengono raffigurati dei nuovi cinturini intercambiabili, nei quali appaiono molto chiari gli elementi “copiati” o “ispirati” alla Mela Morsicata. Come mostreranno le immagini di seguito riportate, è possibile riconoscere la maglia milanese, la maglia di acciaio inossidabile magnetico e flessibile, il Loop in pelle e il cinturino in elastomero. Insomma, stiamo parlando delle caratteristiche inconfondibili di Apple Watch.

Samsung
Fig. 1 – Disegni presentati da Samsung, ispirati ad Apple Watch.
Samsung
Fig. 2 – Disegni presentati da Samsung, ispirati ad Apple Watch.

Perché inserire i bozzetti di Apple in un brevetto?

Bisogna ammettere che un’azione del genere possa risultare una mossa alquanto azzardata. Ci si chiede, pertanto, se tali bozzetti siano finiti nella domanda del suddetto brevetto al fine di mostrare le differenze tra un cinturino tradizionale e un possibile cinturino innovativo prodotto dalla società di Suwon; oppure se questi ambigui disegni siano stati inseriti per puro errore.

Sta di fatto, però, che da cinque anni a questa parte la compagnia sud coreana continua imperterrita a guerreggiare contro Cupertino. In più occasioni, quest’ultimo ha accusato Samsung di aver “copiato” il design dell’iPhone e non solo. Nel 2012, la Corte Suprema aveva dato ragione ad Apple condannando il colosso sud coreano a un risarcimento milionario.

Come andrà a finire questa nuova diatriba legale? Siamo sicuri che lo scopriremo nel corso delle prossime settimane.