OnePlus X nella colorazione Black
OnePlus X nella colorazione Black

Nonostante OnePlus X sia ormai uscito fuori produzione e non ci siano possibilità di vedere sul mercato un suo successore, OnePlus continua a supportarlo da un punto di vista software, tanto da aver rilasciato nella giornata di oggi un update che consente a OnePlus X di ricevere la OxygenOS 2.2.2 basta su Android 5.1.1 Lollipop. Scopriamo insieme tutte le novità.

Com’è facile intuire dalla versione del robottino verde, non si tratta di un aggiornamento che rivoluzione la parte software di OnePlus X, ma porta con se alcune migliorie che saranno sicuramente apprezzate dagli utenti. Innanzitutto, vengono corretti alcuni fastidiosi bug come quello legato alla selezione della SIM card di default, in secondo luogo la tastiera Swiftkey si aggiorna alla versione 6.3.3 e, soprattutto, viene completamente rinnovata l’applicazione Camera, con un importante restyling grafico e l’aggiunta di nuove funzionalità come la possibilità di effettuare uno swipe verso l’alto o verso il basso per passare dalla modalità foto a quella video.


Ma non è tutto, in quanto questo update contiene anche le patch di sicurezza di luglio, anche in questo caso un elemento molto importante, in quanto certifica l’attenzione che OnePlus ancora ripone nel OnePlus X. La versione di Android però apre degli interrogativi su quello che sarà il futuro supporto per questo dispositivo.

Leggi anche:  OnePlus 6T sarà lanciato (forse) nel 2018, parola di Carl Pei

Come detto prima infatti, questo update è ancora basato su Lollipop, e dunque non c’è alcuna certezza che il OnePlus X possa ricevere Marshmallow. A questo punto non ci resta che attendere comunicazioni ufficiali da parte dell’azienda, con la speranza che questo terminale così apprezzato non venga definitivamente abbandonato.