fitbit
Ecco due dei braccialetti più venduti.

Il portale Canalys ha pubblicato le nuove informazioni relative al numero di vendite totalizzate nel campo degli indossabili e dei fitness tracker, per il periodo relativo al Q2 (secondo trimestre, ndr) del 2016 assegnando ancora una volta, non senza qualche sorpresa, la leadership del mercato a Fitbit.

L’azienda americana ha infatti ‘battuto’ rivali importanti ed affermati quali Garmin e Xiaomi che offrono sul mercato una vasta gamma di prodotti validi e, nel caso di Xiaomi in particolare, a prezzi decisamente più bassi. Ne è un esempio infatti l’apprezzato Xiaomi Mi Band 2, disponibile da qualche mese online a poco più di 30€ (cliccate per leggere la nostra recensione). Ma ancora una volta non è bastato a strappare il primato all’azienda americana la quale ha infatti venduto un totale di 3,7 milioni di fitness tracker, raggiungendo percentuali importanti per l’intero settore con una crescita annua pari al 36%. Alla seconda posizione segnaliamo Xiaomi che, con 3 milioni di dispositivi venduti, è in piena rincorsa senza preoccuparsi troppo della concorrenza visto che, al terzo posto, troviamo una ben lontana Garmin ferma a 700 mila unità distribuite.

Leggi anche:  Fitbit: i fitness tracker potrebbero salvare la vostra vita

 

Se siete alla ricerca di qualche indossabile per il fitness da acquistare, perché non date uno sguardo alla nostra recensione del Charge HR: l’activity tracker con rivelatore del battito integrato. Nel caso invece vogliate testare con mano la controparte software (che ha quasi 50.000.000 di download, ndr) utilizzabile con il proprio account Fitbit per conservare, sincronizzare ed archiviare i dati raccolti dai vari wearable, di seguito trovate il link al Play Store:

[pb-app-box pname=’com.fitbit.FitbitMobile’ name=’Fitbit’ theme=’discover’ lang=’it’]