Chromecast
Ecco il Chromecast di Google in diverse colorazioni.

In occasione della scorsa presentazione della seconda e nuova generazione di Google Chromecast, l’azienda di Mountain View aveva mostrato una funzionalità davvero interessante atta a ridurre notevolmente i tempi di attesa nella visione dei contenuti grazie ad una sorta di pre-caricamento, così da evitare agli utenti le classiche lunghe e fastidiose attese, talvolta di un 10-15 secondi, tra il momento in cui la riproduzione viene avviata sul dispositivo e quello in cui Chromecast inizia effettivamente a trasmetterla.

Nel momento in cui stiamo scrivendo, tale funzione è eseguibile solamente per le applicazioni mentre, per quanto riguarda i filmati, Google è ancora in fase di lavorazione e di test presso i suoi laboratori in California. Questo Fast Play Content Predition quindi, permetterà a Chromecast di iniziare la procedura di buffering ancora prima che l’utente avvii la riproduzione; in questo modo, secondo quelle che sono almeno le intenzioni di Google, dovrebbero sparire i fastidiosi ed esagerati tempi di attesa, facendo diventare il piccola accessorio ancora più rapido e funzionale.

Il lancio dunque di questa nuova funzione, che sarebbe dovuto avvenire in contemporanea con quello di Netflix, è stato posticipato alla fine del 2016 a causa di alcuni problemi riscontrati nello sviluppo e nell’esperienza d’uso. Se siete interessati all’acquisto di Chromecast Video, perché non consultate la nostra accurata video recensione mentre, se già avete il famoso prodotto di Google e volete migliorarne decisamente le prestazioni, questa nostra guida su come velocizzare la trasmissione dei contenuti vi sarà sicuramente utile.

Leggi anche:  Google Pixel 2, assente il supporto alla ricarica rapida a 27W