modobag
Come funziona la valigia motorizzata

Ci sono momenti in cui il traffico o la negligenza ci hanno fatto arrivare molto tardi all’aeroporto o, magari, al limite orario per presentarci al gate di imbarco del nostro volo. È pur vero, però, che spesso siamo costretti a correre con borse pesanti, finendo la volata  con una stanchezza e una mancanza di ossigeno memorabile.

Consapevole di questo, un’idea davvero curiosa è stata presentata sul sito Indigogo – una pagina specializzata in campagne di crowdfunding – con la quale si potrebbe ovviare a lunghe corse e frenetici zig zag tra la folla. Si tratta della prima valigia motorizzata, spiegano i suoi creatori, che arriva a raggiungere la sua destinazione “tre volte più velocemente rispetto alla normale andatura dei piedi“.

In un video, è possibile vedere in azione la valigia progettata dalla società Modobag. Secondo Kevin O’Donnell, il promotore dell’iniziativa, la valigia ha diverse velocità che possono essere modulate a seconda che si circoli all’interno di un edificio o all’aperto e consente, attraverso due porte USB, di ricaricare altri dispositivi durante l’utilizzo. Ha anche il vantaggio di potersi sedervisi sopra, mentre si attende che il nostro volo venga aperto.

Questa nuova iniziativa è già riuscita a raccogliere 140 mila dollari grazie al supporto di ben 145 sponsor. “E non è solo pratica“, nota Modobag “ma è anche divertente!“.