facebook-snapchat
Facebook integra funzioni Snapchat

Facebook è in procinto di includere una nuova funzionalità denominata Aggiornamento Rapido. La nuova funzione, dunque, a quanto pare sarà molto simile al sempre più di moda Snapchat e includerà infatti molte delle sue caratteristiche.

Da quanto emerge sul web, l’aggiornamento rapido potrà essere utilizzato su immagini, video e messaggi di testo, la cui “auto-distruzione” sarà automatica in 24 ore. Con l’implementazione di questa nuova funzionalità in Facebook, il social network si espanderà in modo tale da integrare tutte le funzioni che esistono su altri social network. Garantendo così, non solo popolarità, ma anche un certo potere nei confronti dei suoi concorrenti.

Al momento, però, si prevede che questa funzione possa differire in alcuni aspetti da Snapchat. Ma non è ancora dato sapere quali con precisione. Facebook, dunque, vuole restare il re incontrastato. E, nel far ciò, segue da vicino le fasi di evoluzione di Snapchat, una delle reti sociali ad aver guadagnato più seguaci negli ultimi tempi.

Mark Zuckerberg ha voluto acquistare il sito ma il suo amministratore delegato, Evan Spiegel, ha rifiutato di venderlo. Da allora, la piattaforma ha cominciato ad unire le proprie forze per creare diverse funzionalità che si avvicinano sempre più a quelle offerte da Snapchat. Tra queste, i filtri per le trasmissioni in diretta e, appunto, gli Aggiornamenti Rapidi.

Come dicevamo, questa caratteristica consente ai gruppi di amici di inviare testi, foto o video che scompaiono automaticamente 24 ore dopo la pubblicazione. Sicuramente, in qualche modo, emula quella che è sempre stata la caratteristica essenziale per eccellenza di Snapchat: la caducità delle comunicazioni.

Per utilizzare gli aggiornamenti rapidi, gli utenti dovranno cliccare su una emoji che apparirà nel margine in alto a destra dell’applicazione. Da lì, si possono aggiungere amici ai gruppi e visualizzare e condividere gli aggiornamenti degli altri membri. Non vi è ancora alcuna comunicazione ufficiale sul lancio di questa funzione che, si dice, sarebbe in realtà parte di un vecchio progetto che la società aveva intenzione di rilasciare già da tempo. Probabilmente, questa nuova opzione potrà essere disponibile nel mese di settembre.