Nasa
Un satellite Nasa crea una immagine policroma del nostro pianeta

Il Climate Deep Space Observatory (Dscovr) della NASA, a soli 12 mesi di attività, ci offre per festeggiare una raccolta di molti delle sue più interessanti immagini di nuvole, foreste e deserti della Terra vista dallo spazio. Come spesso accade quando è il nostro pianeta ad essere protagonista, lo stupore di fronte a tanta meraviglia è tanto.

Il video in time-lapse, pubblicato questa settimana e reso disponibile a tutti, è stato possibile grazie alla telecamera EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera) integrata al satellite. La NASA ha utilizzato circa 3 mila immagini catturate da questo strumento per creare il video, che mostra il nostro pianeta in movimento sullo sfondo di spazio buio. La posizione di Dscovr nello spazio è conosciuta come il “punto Lagrange 1”, ossia un luogo che, secondo la NASA, pone il satellite come esattamente “bilanciato tra la gravità del nostro pianeta e il Sole“.

EPIC ha registrato una nuova immagine ogni due ore. Dscovr si concentra principalmente sul monitoraggio del modo in cui i venti solari influenzino sulla Terra. Secondo la NASA, la telecamera spaziale permette anche agli scienziati di “monitorare i livelli di ozono e nell’atmosfera della Terra, l’altezza delle nuvole, le proprietà della vegetazione e la riflettività degli ultravioletti della Terra“. Davvero una miniera inesauribile di informazioni per un singolo satellite. Quindi, un vantaggio in più e la possibilità di ricevere belle immagini del nostro pianeta.