Huawei
Il colosso cinese punta a competere direttamente con Samsung ed Apple.

Huawei, l’azienda cinese fondata da Ren Zhengfei nel 1987, continua imperterrita la sua crescita, registrando un aumento dei ricavi dalle vendite importante per quanto riguarda questa prima metà del 2016.

La società, grazie a questo slancio, ha intrapreso un cammino che mira a raggiungere Samsung ed Apple ai vertici del mercato: grazie ad un aumento dei ricavi dalle vendite nel primo semestre di quest’anno del 40%, l’azienda ha provveduto ad incrementare anche gli investimenti per il mercato degli smartphone. Il reddito è infatti salito a 245,5 miliardi di Yuan (ovvero più di 33 miliardi di euro) con un margine operativo dichiarato del 12% (risultato comunque buono ma inferiore rispetto al 18% dello scorso anno, ndr).
Questa diminuzione è dovuta appunto all’aumento degli investimenti che Huawei si è ritrovata a dover sostenere per garantire la propria crescita futura, ovvero occupare una fetta di mercato importante per competere con i due big Samsung Electronics ed Apple Inc, attualmente al primo ed al secondo posto nella classifica dei produttori mondiali.

Leggi anche:  Huawei Mate 10 Pro: in attesa della presentazione, ecco le principali novità

A proposito di Samsung, la società sudcoreana ha recentemente denunciato Huawei per una presunta violazione di sei brevetti. Tutto era nato lo scorso 25 maggio quando, l’azienda cinese aveva depositato in tribunale due cause contro Samsung per la presunta violazione di 12 brevetti mobili; nello specifico, la compagnia cinese accusava la rivale di essersi impadronita di ben 8 brevetti legati ai dispositivi mobili e di 4 relativi alle reti cellulare al fine di sfruttare alcune tecnologie offerte dal 4G LTE. E voi, che ne pensate di questa storia?