LG
LG sarebbe impegnata nella produzioni di smartphone flessibili.

LG ha deciso di seguire le orme della concorrenza. Secondo alcuni rumors, la società sud coreana avrebbe spostato il progetto degli smartphone flessibili dal reparto di “Ricerca e Sviluppo” a quello della “Produzione“. I display “papabili” dovrebbero essere gli OLED di sesta generazione, prodotti in partnership con il marchio canadese IGNIS.

Stando alle prime voci di corridoio, Samsung non sarebbe l’unica azienda a voler depositare dei brevetti relativi ad alcuni componenti da integrare nei futuri smartphone o device pieghevoli. Infatti, entro i prossimi cinque anni, anche Lenovo potrebbe lanciare sul mercato una serie di telefoni con schermo flessibile. E non solo: persino la nota compagnia di Seul sarebbe attualmente impegnata nella produzione dei “telefoni del futuro” in grado di piegarsi senza recare alcun danno agli elementi interni.

Bon-Joon Koo, CEO di LG, avrebbe dichiarato: “Molto presto la gente vedrà smartphone pieghevoli, che potranno diventare tablet quando saranno piegati del tutto, raddoppiando in questo modo le dimensioni delle schermo“. Inoltre, la fonte interna della compagnia avrebbe precisato che tali dispositivi vanteranno una flessibilità verso l’interno e verso l’esterno. Una tecnologia che, probabilmente, verrà implementata altresì su schermi con dimensioni maggiori come quelli delle TV.

Leggi anche:  LG V30, ottimo inizio per lo smartphone top gamma in Corea del Sud

Proprio il mese scorso, il colosso sud coreano aveva riferito di essere interessanto al raddoppiamento della realizzazione di televisori OLED, caratterizzati da display malleabili. Ora, invece, qualcosa potrebbe cambiare per quanto riguarda telefoni e tablet grazie all’inaspettato passaggio alla fase di “Produzione“. Tuttavia, ulteriori notizie in merito, potrebbero trapelare in occasione del CES 2017 di Las Vegas o del MWC 2017 di Barcellona.

Soprattutto negli ultimi anni, LG e Samsung hanno combattuto molto per accaparrarsi la tribuna d’onore nel mercato mobile e, ancor in più generale, della tecnologia. E, fino ad adesso, i risultati sono stati sbalorditivi. Basti pensare agli smartphone dotati di schermi flessibili, pronti a raddoppiare le proprie dimensioni e a diventare dei mini tablet-PC. Insomma, sembra proprio che il futuro possa riservarci delle belle sorprese.