Inkwire mirroring android to android
D’ora in poi potrete condividere lo schermo direttamente da dispositivo Android ad Android senza utilizzare PC o chiavette

Dal suo account Google+ il noto sviluppatore Koushik “Koush” Doutta fa sapere che l’app Inkwire per il mirroring Android to Android è in fase di beta, ed invita chiunque a provarla per avere un feedback sull’esperienza d’uso.

Vi abbiamo già anticipato nei giorni scorso che l’ex membro del team Cyanogen Koush era al lavoro su di un’app molto simile a Vysor. Grazie a Vysor è possibile effettuare il mirroring completo del nostro smartphone su computer, con o senza cavo, controllando completamente il nostro dispositivo da PC. La versione free è disponibile con il mirroring completo ma si è limitati all’uso del cavo USB per la connessione, e non è possibile utilizzare la modalità Full Screen.

Questa nuova app di Koush invece, a sua detta, è mirata più verso gli sviluppatori e i tecnici: essa permette di ottenere il mirroring Android to Android dello schermo del nostro smartphone  direttamente su di un’altro dispositivo.

Una funzione utilissima, se pensiamo a tutte le volte in cui un nostro amico e/o conoscente ci ha chiesto assistenza per risolvere un problema che aveva sullo smartphone. Mentre con i computer esiste una ricca gamma di strumenti in grado di farci vedere esattamente cosa succede dall’altra parte, per i dispositivi Android Inkwire rappresenta una novità.

Non solo, il programma di Koush è in grado di avere accesso anche al nostro microfono, in maniera tale da poter guidare con la voce il cliente assistito o l’amico che necessita del nostro supporto.

L’app Inkwire per il mirroring Android to Android è al momento disponibile in forma di app in fase di testing: per poterla provare dovrete recarvi presso la comunità Google+ di Inkwire e diventare membri. Una volta diventati membri vi basterà seguire il link pubblicato da Koush per diventare tester e scaricare l’app dal Play Store, ricordandoci di fornire un feedback per l’app in modo da migliorarla ulteriormente e segnalare eventuali bug.