google chrome
WebView, precedentemente incluso nell’open source Chromium o scaricabile come app standalone, diventerà parte integrante di Google Chrome.

Android System WebView, lo strumento per visualizzare pagine online senza appoggiarsi ad un browser web, diventerà una funzione inclusa in Google Chrome dopo l’aggiornamento del sistema operativo ad Android 7.0 Nougat. È richiesta una versione uguale o superiore alla 51 per usufruire del servizio.

WebView si appoggerà a Google Chrome

Android System Webview è un sistema fornito da Android che consente di esplorare pagine internet senza dover installare un browser web in piena regola. Il servizio è stato distribuito sia in formato standalone, gratuitamente scaricabile da Google Play Store, sia come funzione annessa a Chromium, “progenitore” di Chrome. Google ha ora deciso di integrare WebView proprio nel suo browser web Chrome.

google chrome
Android System WebView è ad oggi scaricabile gratuitamente come app standalone da Google Play Store.

Questo nuovo formato verrà distribuito a partire dall’aggiornamento del sistema operativo ad Android 7.0 Nougat e richiederà l’installazione di una versione superiore alla v51 del browser di Google, sia in edizione stabile che beta. Per accedere alla visualizzazione delle pagine attraverso WebView, occorrerà selezionare la voce “implementazione WebView” che verrà inserita all’interno delle opzioni per sviluppatori.

La scelta di Google è stata motivata dal parere che questa soluzione sia più efficiente nell’utilizzo della memoria rispetto all’attuale formato di WebView. Per non incorrere in problemi di incompatibilità, l’app Android System WebView non potrà più essere aggiornata attraverso Play Store da coloro che già dispongono di una versione di Chrome che ne supporta l’integrazione.