WhatsApp
E voi: preferite WhatsApp oppure Telegram?

WhatsApp è una delle app più scaricate ed utilizzate in assoluto nel mondo: pensate, si contano più di 100 milioni di chiamate vocali al giorno. La società, dopo essere stata acquistata da Facebook un paio di anni fa, grazie alle nuove possibilità, ha incrementato il numero e la qualità degli aggiornamenti da proporre ai propri utenti.

Al team di sviluppo sta molto a cuore la sicurezza e il rispetto della privacy dei propri utenti per cui, nonostante non sia passato molto tempo dall’introduzione della crittografia end-to-end per le chat, pare che la società si stia preparando ad implementare nel prossimo aggiornamento, un’altra importante novità per la sicurezza dei vostri account.

Si tratta dell’autenticazione a due fattori o verifica in due passaggi (come la chiama Telegram: il competitor più importante ed autorevole nel campo della messaggistica instantanea, ndr). In pratica, consiste molto semplicemente in un sistema che solitamente prevede di inserire un ulteriore codice di autorizzazione, oltre alla consueta password, che può essere ottenuto mediante una mail o un SMS o perché no, mediante l’account Facebook. Questo controllo, attivabile anche per l’account sul social network di Zuckerberg, permetterà agli utenti di tutelarsi nel caso venissero privati o smarrissero il proprio smartphone o la SIM card.

Leggi anche:  WhatsApp: la nuova truffa è servita, arrivano i link che svuotano le carte di credito

L’update per il momento è ancora in fase beta ma, considerata la celerità con cui lavora il team, contiamo che potrebbe arrivare nel giro di qualche settimana su tutti i vostri dispositivi. Va bene la sicurezza e la tutela della privacy che l’App vi garantisce ma fate attenzione non farvi truffare su WhatsApp!