malware
Android.Fakebank.B è un software già individuato da Symantec in quanto grave minaccia per la sicurezza dei profili bancari. In seguito al suo ultimo update è dotato di strumenti molto più pericolosi.

Symantec informa sull’ultimo aggiornamento del malware Android.Fakebank.B, ora in grado di impedire alle banche di contattare i loro clienti degli attacchi effettuati dal software. Il virus infetta le applicazioni bancarie per Android e rappresenta una grave minaccia per la propria sicurezza finanziaria, qualora non si prendano le dovute precauzioni.

Il malware che inganna le banche

Android.Fakebank.B è un programma Trojan che può essere erroneamente scaricato durante la navigazione su internet con il proprio dispositivo Android. Symantec ne aveva rilevato la diffusione già dal 2013, ma in seguito al suo ultimo aggiornamento si manifesta con nuove pericolose armi per la sicurezza dei dati bancari.

malware
Il report effettuato da Symantec nel 2013 che elenca le proprietà del Trojan.

Il file è capace di modificare l’interfaccia delle applicazioni relative agli account bancari, ingannando l’utente e portandolo ad inviare le sue credenziali direttamente agli sviluppatori del malware. Attualmente il programma è in grado di impedire alle banche di notificare i clienti che sono stati vittime di questi attacchi dell’avvenuto e, viceversa, di effettuare chiamate agli operatori bancari per avvisarli di anomale transazioni presenti nel proprio conto corrente.

Nonostante ad oggi gli unici utenti che hanno riscontrato problemi di questa tipologia sono clienti di banche della Corea del Sud e della Russia, Symantec consiglia a chiunque faccia uso di app bancarie per Android di adottare delle misure preventive. Tra queste l’aggiornare frequentemente le applicazioni, leggere attentamente i permessi di accesso delle app, scaricare file solo da siti affidabili ed installare software antivirus come Norton.