Android Nougat Developer Preview 5
La Developer Preview 5 è l’ultima beta prima della release finale: scopriamo insieme cosa è cambiato rispetto alla versione precedente

Ormai disponibile da poche ore, la Developer Preview 5 di Android Nougat è l’ultima release di test prima del rilascio della versione finale, presumibilmente a Settembre.

Ci sono vari modi per entrare in possesso di questa Developer Preview 5 e provarla per conto proprio, a patto di essere i possessori di uno dei seguenti terminali:

  • Nexus 5X
  • Nexus 6P
  • Nexus 6
  • Nexus 9 (Wifi e LTE)
  • Nexus Player
  • Pixel C
  • Dispositivi Android One 

Se siete in possesso di uno di questi dispositivi potete procedere a questo indirizzo e scaricare manualmente i file necessari per installare Android Nougat DP 5 collegando il vostro dispositivo al computer, altrimenti potrete decidere di registrarvi al programma Android Beta e aspettare di ricevere una notifica per l’aggiornamento OTA da effettuare direttamente sul vostro smartphone.

Per quanto riguarda i cambiamenti questo è quello che troviamo nel change log disponibile sulla pagina ufficiale:

  • La Developer Preview 5 include le immagini di sistema quasi definitive per i dispositivi supportati e gli emulatori Android
  • Le immagini contengono le API definitive (API livello 24) per la piattaforma finale di Android Nougat
  • Quando la fase di testing sarà finita potranno essere pubblicate app sul Play Store che usano le API livello 24 sui canali Alpha, Beta e pubblici

Dopo aver provato per voi la Developer Preview 5 di Android Nougat possiamo evidenziare alcuni dei cambiamenti che abbiamo riscontrato fin’ora rispetto alla Developer Preview 4.

Una gradita novità è che è stato risolto il bug con Whatsapp per cui cercando di inserire un’emoji l’intero schermo veniva utilizzato per mostrare le simpatiche faccine, nascondendo il testo e disorientandoci. Ora il tutto funziona bene anche con Whatsapp sul canale Beta: nulla che compromettesse il funzionamento dell’app ma sicuramente un bug fastidioso a lungo andare.

La febbre da Pokémon GO sembra aver contagiato anche gli sviluppatori al lavoro su Android Nougat: nell’ultima preview c’è un Easter Egg che vi consente di catturare tanti gatti in una modalità che sembra fare il verso al famoso gioco dei mostri tascabili.

Innanzitutto bisognerà attivare questo Easter Egg: andate nel menù delle impostazioni e tappate su Info su Telefono e poi su Versione di Android. Premendo più volte sulla N vedrete comparire l’icona di un gatto: avete completato il primo step!

Android Nougat Developer Preview 5 Easter egg

Ora vi basterà far scorrere il menu delle notifiche e tappare su Modifica posto in basso a destra: troverete una simpatica nuova icona a forma di gatto da poter inserire nel menu dei toggle rapidi. Cliccando su di essa una volta inserita si aprirà un menù con la scelta di 4 possibili esche per il vostro gatto: a seconda del tipo di esca avrete la possibilità di prendere diversi gatti.

Android Nougat Developer Preview 5 Easter egg

Una volta preso un gatto esso apparirà tra le vostre notifiche come Android Neko, pronto per essere condiviso con i vostri amici. Potrete anche assegnargli un nome invece di Cat#??? che lo fa sembrare il numero di un galeotto.

Insomma sembra proprio che l’Easter Ggg faccia il verso a Pokémon GO, ed è sicuramente un simpatico passatempo che vi permetterà di scoprire tutti i diversi gatti sfidando anche i vostri amici.

Tra le novità che segnaliamo c’è anche la possibilità di sapere quali applicazioni siano state installate dal Play Store e quali siano state manualmente applicate tramite il gestore di pacchetti. La nuova stringa compare andando in Impostazioni e poi App, scorrendo fino alla fine troveremo la sezione Store e Dettagli sull’app.

In molti stanno speculando che questo potrebbe essere il precursore di una protezione più efficace che permetta di dare un taglio all’installazione illegale di app e giochi a pagamento sui nostri smartphone ma per ora non possiamo dire quale sia l’effettivo utilizzo che ne verrà fatto.

Purtroppo la nuova release della Developer Preview 5 di Android Nougat non porta con se solo novità o la risoluzione di bug, ma anche modifiche poco funzionali ed instabilità.

Segnaliamo che sul Nexus 5X al momento non è possibile richiamare Google Now attraverso la pronuncia vocale: il microfono infatti non viene utilizzato, impedendo all’input di arrivare. Abbiamo provato a reinstallare la Developer Preview ma anche riconfigurando Google Now il microfono non vuole saperne di funzionare. Non sappiamo se sia un problema di compatibilità tra la versione dell’app e la DP, un bug o una svista, vi terremo aggiornati su questa importante mancanza.

In generale la Developer Preview 5 di Android Nougat sembra essere meno fluida rispetto alla versione precedente, una sensazione generale molto simile alla DP2 ma fortunatamente con molti meno bug e crash. L’avvio iniziale di Android è davvero veloce, e questo è sicuramente un pregio, ma la capacità di multitasking sembra essere inferiore rispetto alla DP4 e anche la batteria sembra risentirne.

Per ora queste sono le nostre considerazioni iniziali e impressioni sulla Developer Preview 5 di Android Nougat: torneremo a parlarne non appena avremo importanti aggiornamenti da comunicarvi.