pokemon go
Quali gli aspetti negativi di giocare a Pokemon GO

È trascorsa una sola settimana, ma Pokémon GO si è rivelato un successo fin dai suoi primi giorni di vita. Sono milioni le persone che godono di questo gioco basato sulla realtà aumentata, ma, come per ogni cosa, ci sono sempre degli effetti collaterali negativi.

Alcune persone, infatti, hanno scoperto cadaveri mentre erano intenti a catturare altri Pokémon in luoghi nascosti. Il gioco ha mostrato situazioni strane in diversi posti e altrettante situazioni, alcune un po’ inquietanti e facili da prevedere. Oggi, ci occupiamo di 10 effetti negativi legati a questo gioco. Qualcosa che dovremmo sapere prima di metterci, appunto, in gioco con Pokémon GO.

Genera dolore alle gambe

Esercizio. La parola di solito non è associata ai videogiochi, ma milioni di persone hanno deciso di iniziare a fare passeggiate proprio per giocarci. Questa è l’essenza di Pokémon GO: muoversi nel mondo reale per catturare Pokémon. La situazione è più facile in città che nelle aree suburbane e rurali, poiché questi luoghi sono davvero faticosi. E non è possibile barare perché l’applicazione è così intelligente da capire se vi state muovendo in macchina.

Rende vulnerabili al furto

È quanto successo ad un gruppo di adolescenti nel Missouri lo scorso fine settimana. Molte persone hanno giocato fino a tarda notte, ma alcune hanno approfittato di questa situazione per attirare incauti giocatori ed installare dei Pokestop. Una volta che i più distratti vi giungevano, i ladri li hanno derubati. La polizia ha arrestato quattro sospetti, tra cui un minore. Quindi è bene ricordare di essere consapevoli dell’ambiente circostante quando si gioca di notte.

Si possono trovare cadaveri

Un altro aspetto interessante del gioco è che, a seconda della posizione, si possono trovare diversi tipi di Pokemon. Se siete in un parco, sarà possibile trovarne tipici del mondo reale. Così, quando Shayla Wiggins, un adolescente di 19 anni, è giunta fino ad una fonte d’acqua nel Wyoming, ha fatto invece una macabra scoperta: il corpo di un uomo morto. La polizia dice che la sua morte sembra essere il risultato di un incidente. Quindi, giocare in luoghi popolati è probabilmente una migliore idea.

Genera controversie sociali

Il tipo di commenti bigotti che emergono dalla Westboro Baptist Church ha portato alcune persone della comunità LGBT a prendere in consegna la palestra che si affianca alla posizione della chiesa. Gli utenti di Pokemon GO hanno messo un palloncino rosa davanti all’ingresso. Di grande risonanza l’alterco sociale scaturito dalle due opposte fazioni.

Ha offeso i sopravvissuti all’Olocausto

Il fatto che si possa giocare ovunque nel mondo, non significa che si possa farlo in qualsiasi contesto. Il Museo dell’Olocausto si trova a Washington D.C. ed è stato chiesto ai visitatori di non giocare nelle varie sale poiché sarebbe irrispettoso. Come altre attrazioni, il museo ha una Pokéstop. Tuttavia, questo è uno dei pochi posti nel gioco ad avere tre Pokestop in diversi luoghi nel museo. E diverse persone hanno deciso incautamente di entrare nel museo per giocare.

Leggi anche:  Pokémon GO riceve un finanziamento di 200 milioni di dollari per sviluppare il seguito

Polemiche di carattere storico

Non è la prima volta che Niantic patisce tali problemi. Le informazioni del gioco derivano dal suo precedente prodotto, Ingress, creare siti prendendo a sua volta dettagli suoi luoghi da Google Maps per creare i siti. I monumenti in Europa fanno parte di questo gioco, ma alcuni di questi sono stati campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. Niantic ha cancellato quei siti l’anno scorso; quindi è probabile che altri siti possano generare polemiche.

Lascia senza lavoro

Più di una voce relativa a dipendenti licenziati a causa del gioco è emersa sui social media. Una di queste riguarda la storia di un uomo che, proprio a causa della sua incontrollata passione, trascorreva troppo del suo tempo con Pokemon. Il datore di lavoro lo ha licenziato.

Ci si può isolare

Questa condizione è un paradosso perché, in realtà, il gioco dovrebbe avvicinare più che allontanare. Ci sono molti eventi programmati proprio per giocare in gruppo. Tuttavia, pare che la tendenza, invece, sia contraria e si cerchi l’isolamento.

Spaventare i vicini di casa

È divertente quando i Pokestop si trovano in luoghi pubblici come bar, ristoranti e librerie. Ma non è divertente quando sono nel vostro giardino. È il caso di un uomo che ha visto il proprio giardino invaso di persone o ferme davanti al cancello di casa per ore. Può essere innocuo, ma mette a disagio.

Poke-pornografia in aumento

Sì. Pokémon è molto popolare. Ma con questa applicazione, la pokepornografía è aumentata, almeno secondo una dichiarazione dal sito Pornhub. Le persone tra i 18 e i 24 anni sono più propense a questo di altre fasce di età. Inoltre, è cresciuta anche la domanda di foto di nudo con i Pokémon.

Potrebbe rovinare l’economia

Il fatto che tale applicazione virtuale abbia tanto successo è indicativo di un capitalismo acceso. L’argomento nasce dall’idea che le banche stanno prestando soldi agli imprenditori per avviare imprese. Il problema è che queste oggi si basano sul mondo virtuale e non investono in cose tangibili che producono posti di lavoro. L’economia digitale di questa applicazione non produce nulla, solo Pokeballs e richiami che non esistono né creano posti di lavoro. Essere i migliori (nel gioco) può essere un bene per la persona, ma non per il Paese in cui vive.