Windows App su Android Chromebook
La possibilità di eseguire le app Windows su dispositivi Android e Chromebook apre un’infinita serie di possibilità

CrossOver, sviluppato da CodeWeavers, è il nome del rivoluzionario software che permette di utilizzare le Windows app su Android e Chromebook.

il nome di CrossOver però non è sconosciuto ai più, in quanto il programma esiste da tempo e permette agli utenti Mac e Linux di poter utilizzare app Windows senza dover  lanciare una macchina virtuale o avere un setup dual boot. Una soluzione comoda e pratica per chi necessita di supporto multipiattaforma.

Recentemente gli sviluppatori di CrossOver hanno aggiunto il supporto per Android, riuscendo così a far girare su di un Chromebook degli applicativi Windows. Hanno quindi utilizzato ChromeOS per il suo supporto alle app Android come contenitore per lanciare la propria app CrossOver, e in un video pubblicato da loro è possibile guardare mentre il gioco Limbo viene lanciato attraverso Steam da un Chromebook Acer R11.

Windows app su Android Chromebook
I ragazzi di Codeweavers sembrano davvero contenti del loro lavoro, e come dargli torto?

Se davvero CrossOver riuscirà nell’impresa di portare tutte Windows app su Android e Chromebook non possiamo ancora dirlo, ma dal video pubblicato il futuro di Codeweavers sembra essere davvero promettente. Sarebbe il sogno di ogni persona che per esigenze professionali si ritrova a dover dimenarsi tra due o più piattaforme software.

Anche Microsoft stava sviluppando il suo tool per poter utilizzare le app Android sul suo sistema in maniera nativa, così da ampliare il pubblico a cui i suoi prodotti possono rivolgersi. La grande maggioranza dei dispositivi mobili però utilizza la piattaforma Android e con questo programma potremmo essere in grado di utilizzare software complessi pensati per Windows anche sui nostri tablet e smartphones.

CrossOver supporta Directx9, input da keyboard e mouse, e ovviamente l’audio. Al momento l’azienda ha spiegato che CrossOver è in fase di testing: chiunque fosse in  possesso di un Chromebook o smartphone Android con processore Intel può dare una mano per provare le Windows app su Android, basta mettersi in contatto con gli sviluppatori.