pokemon-go
Andare a spasso con i cani mentre si gioca a Pokémon GO

Un ricovero per animali statunitense chiede ai più incalliti giocatori di Pokémon Go di portare a spasso i cani adottabili che si aggirano per le strade di una città orientale dello Stato dell’Indiana, magari mentre si è intenti in ardue  battaglie con mostri digitali sui propri smartphone.

L’idea nasce dalla mente di Phil Peckinpaugh, sovrintendente dello Shelter Muncie Animals. Notando la passione delle persone per questo gioco, deve aver pensato che sarebbe stato coinvolgente se ognuno avesse avuto un cane con il quale camminare nel frattempo.

Così Peckinpaugh ha pubblicato la sua originalissima idea su Facebook, chiedendo di cercare uova e catturare rari Pokémon verso il Rifugio Muncie Animals per passeggiare con uno dei loro cani e renderli, in tal modo, felici e contenti. Il suo post è stato ampiamente condiviso ed ha riscosso notevole successo. “Questo è un ottimo modo per ottenere più volontari che aiutino i cani a fare l’esercizio di cui hanno bisogno“, ha dichiarato Adrienne West, che ha portato a spasso per circa 45 minuti un pit bull di nome Maya di 3 anni proprio mentre cercava di inseguire e catturare un Weedle – un personaggio dei Pokemon, appunto.

Inoltre, Peckinpaugh fa sapere di aver comprato 20 nuovi guinzagli per far fronte all’aumento della richiesta di incalliti gamers e amanti dei cani. Magari nella speranza che, giocando giocando, uno di questi possa anche essere adottato, come già è accaduto in un caso.

Spero che questo Pokémon Go non è sia qualcosa destinato a durare oltre un paio di settimane“, ha detto ancora l’ideatore dell’iniziativa .”Spero che il ricovero diventi un hot spot“.