megaupload
Megaupload torna a gennaio più grande e forte di prima

“Megaupload sta tornando. Diffondete la parola” annuncia via Twitter Kim Dotcom (Kim Schmitz) fondatore e proprietario del sito web di file hosting chiuso il 19 gennaio 2012 in seguito al sequestro da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d’America per violazione di copyright e pirateria.

Alla chiusura del sito è seguito anche l’arresto di Kim Dotcom e dei suoi collaboratori che, però, per vizi procedurali non hanno subìto alcun processo. Così il 19 gennaio del 2013 nasce Mega, dopo averlo annunciato tramite il suo profilo Twitter, un anno esatto dopo la chiusura di Megaupload.

Ancora tramite Twitter il fondatore di Megaupload, poi Mega, ha annunciato che a gennaio del 2017 (forse il 19?) ripartirà l’avventura di Megaupload 2.0. Non usa giri di parole Dotcom e nei suoi tweet afferma che il nuovo sito di file hosting sarà più grande e migliore del precedente. Garantirà 100GB di archiviazione gratuita in cloud, non avrà limiti di trasferimento dati, permetterà di sincronizzare i file su tutti i dispositivi e sarà dotato di cifratura in tempo reale. Ma non si fermano qui le sue dichiarazioni, infatti ha affermato che sul sito saranno anche presenti tutti i file caricati dagli utenti prima della forzata chiusura da parte delle autorità.

Nonostante le vicende legali siano ben lontane dalla loro soluzione, l’imprenditore tedesco fa annunci, dalla sua casa neozelandese, che potrebbero metterlo nei guai ancor prima di cominciare la nuova avventura. Forte dell’esperienza data dai suoi precedenti sia come proprietario di Megaupload che nelle vicende giudiziarie il sito web potrebbe tornare più forte di prima, staremo a vedere. Nel frattempo non si fa mancare nemmeno il video promozionale con tanto di base musicale in cui canta anche Kim Dotcom.