OnePlus 3
OnePlus 3, ecco la guida su come sbloccare il bootloader del dispositivo

OnePlus 3, può rendere al massimo attraverso i permessi di root e lo sblocco del bootloader. Con un metodo molto semplice è possibile effettuare quest’ultima procedura.

OnePlus 3 sta avendo un successo senza precedenti e sempre più utenti domandano guide su come ottenere i permessi di root e prima ancora lo sblocco del bootloader del dispositivo. La guida che oggi vi proponiamo ha lo scopo di semplificare la vita ai nostri lettore, permettendogli un facile sblocco del bootloader.

OnePlus 3, consigli preliminari

ATTENZIONE: vi informiamo che la seguente guida è valida esclusivamente sullo smartphone OnePlus 3 e su nessun altro dispositivo OnePlus o Android. Ricordiamo, inoltre, che la procedura eliminerà tutti i dati presenti sul dispositivo e, pertanto, vi consigliamo di effettuare un backup degli stessi al fine di evitare eventuali problemi.

OnePlus 3, operazioni preliminari

  • Installare ADB drivers ed i file Fastboot sul proprio PC Windows;
  • Andare in “Impostazioni – Info telefono – Numero Build” e premere su quest’ultima voce sette volte, al fine di sbloccare le opzioni sviluppatore;
  • Andare in “Impostazioni – Opzioni sviluppatore” ed abilitare il “Debug USB“;
  • Andare in “Impostazioni – Opzioni sviluppatore” ed abilitare la voce “Sblocco OEM“. Assicurarsi che la voce sia ben selezionata, in quanto a volte si deseleziona autonomamente;
  • Riavviare il terminale;
  • Batteria superiore al 60%.

OnePlus 3, come sbloccare il bootloader

Una volta seguiti tutti gli step del punto successivo è possibile sbloccare il bootloader del terminale.

  • Spegnere lo smartphone e riavviarlo in modalità “Avvio veloce“. Per far ciò premete su “Volume su + tasto accensione”. Sul terminale apparirà la scritta “Fastboot” o “Avvio veloce” per confermare l’avvio della modalità;
  • Aprire la cartella contenente i file ADB ed aprire il prompt dei comandi all’interno della stessa (Premere Shift + tasto destro del mouse all’interno della cartella e cliccare su “Apri linea di comando”);
  • Connettere il proprio device al PC attraverso il cavo USB ed inserire il comando: “fastboot devices” (senza virgolette). Questo comando serve per individuare se il proprio dispositivo è connesso e riconosciuto dal computer;
  • Inserire il comando: “fastboot oem unlock” (senza virgolette);

    OnePlus 3
    OnePlus 3, inserire il comando: “fastboot oem unlock” (senza virgolette)
  • Attendere la conclusione dell’operazione derivante dal comando precedente e riavviare OnePlus 3, mediante il comando: “fastboot reboot” (senza virgolette);
  • La successiva prima accensione potrebbe richiedere un po’ di tempo, ma al suo termine il bootloader del dispositivo sarà sbloccato.