Li Jun, fondatore di Xiaomi, durante un incontro con i giornalisti nella sede dell’azienda spiega perché non hanno realizzato (ancora) dispositivi impermeabili. Una delle caratteristiche tipiche dei top di gamma attuali non arriverà sui dispositivi cinesi.

È una caratteristica da sempre presente sui dispositivi della giapponese Sony, adottata anche da Samsung su alcuni modelli a partire dal Galaxy S5 in poi e da qualche altra azienda. Tra queste non è ancora possibile annoverare Xiaomi e il motivo lo spiega direttamente il fondatore della società con sede a Pechino.

Xiaomi non produrrà device impermeabili

Durante un incontro con i giornalisti Li Jun ha spiegato i motivi per cui non hanno ancora prodotto e non produrranno, almeno per il momento, dispositivi impermeabili. La ragione principale è di natura economica. Realizzare l’impermeabilità comporta un aumento dei costi del 20/30% che non è detto gli utenti siano disposti a sborsare per questa caratteristica.

Secondo Jun rendere uno smartphone o un phablet impermeabile potrebbe, inoltre, portare a difetti nel prodotto finale, magari non immediatamente, ma con l’usura. Il riferimento agli sportellini utilizzati dai dispositivi Sony è evidente, le porte in plastica adottate dall’azienda giapponese si rompono facilmente.

Anche il sistema adottato da Samsung con l’interno del dispositivo impermeabilizzato potrebbe compromettere, sempre con l’usura, il dispositivo se messo a contatto con l’acqua. Dunque, il fondatore di Xiaomi sembra che abbia messo le carte in tavola. Per ora non arriveranno dispositivi impermeabili, ma dalle sue parole traspare che ci stanno pensando e, forse, stanno anche pensando a sistemi alternativi a quelli attualmente adottati.

La preoccupazione principale di Mister Jun è l’impatto che potrebbe avere sugli acquirenti è l’aumento del prezzo, la società cinese ha sempre offerto dispositivi con un ottimo rapporto qualità/prezzo e un aumento del 20/30% risulta notevole rispetto ai costi attuali dei prodotti Xiaomi. L’azienda nata nel 2010 vuole, con molta probabilità, porre delle basi più solide sui mercati di tutto il mondo prima di proporre aumenti di prezzo anche per caratteristiche apprezzate dagli utenti.