Dual Camera
Le dual camera rappresentano ormai un must per i dispositivi di ultima generazione.

Samsung Electro-Mechanics, la compagnia del gruppo Samsung che si occupa di produzione industriale di componenti elettronici, ha annunciato che inizierà a fornire le proprie dual camera anche a ditte esterne. Ci riferiamo nel particolare ai brand cinesi Xiaomi, LeEco e, teoricamente, Oppo, che monteranno questi moduli in alcuni dei loro prossimi smartphone.

In crescita la popolarità delle dual camera

Le dual camera iniziano a costituire un formato molto diffuso nei dispositivi più recenti. Tra le flagship che già ne fanno uso possiamo ad esempio citare Huawei P9 o LG G5. Le migliorie fotografiche concesse da questo modulo consistono nella possibilità di catturare immagini che dispongono di maggiore senso di profondità o di poter usufruire dello zoom senza dover riscontrare una netta perdita di risoluzione. Tutto ciò è garantito da un meccanismo che simula il metodo binoculare di acquisizione delle immagini che la natura ha offerto ad animali come lo stesso essere umano.

dual camera
Xiaomi Mi 5S sarà uno dei cellulari che ufficialmente disporrà della dual camera.

La fiducia che Samsung ripone in questa tecnologia è così forte da averla spinta ad occuparsi della produzione di dual camera anche per aziende sue competitrici nel settore della telefonia.
Samsung Electro-Mechanics ha infatti dichiarato che inizierà a fornire le dual camera di propria produzione anche ai marchi cinesi Xiaomi e LeEco a partire da questo luglio. Le stesse trattative si stanno svolgendo con OPPO, altra azienda che ha sede sul territorio cinese. Uno degli smartphone che sarà munito di dual camera costruita da Samsung sarà Xiaomi Mi 5S, il successore del molto apprezzato Mi 5.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A 2018: in tutto il suo splendore grazie all'Infinity Display

Aspettiamo di vedere quanto potranno fruttare queste collaborazioni aperte da Samsung, che già individualmente scommette sulla tecnologia dual camera avendo dichiarato che sarà presente anche su Galaxy Note 7.