Millennial
I Millennial sono i più propensi a spegnere i dispositivi durante le vacanze.

Di recente, Intel Security ha condotto un’indagine sui comportamenti digitali assunti dagli utenti durante le vacanze. L’analisi ha dimostrato che i Millennial, ovvero la nuova “Generazione Y“, siano più propensi a staccare la spina del proprio smartphone quando si trovano in viaggio. Al contrario, gli adulti non sarebbero in grado di disintossicarsi dal telefono.

Benché siano giovanissimi, tecnologici e sempre più social, i Millennial sembrano avere un’idea molto chiara di quella che, comunemente, viene chiamata “vacanza“. Infatti, per rilassarsi e divertirsi, occorre innanzitutto spegnere smartphone e tablet, oltre a chiudere i libri e non pensare al lavoro.

Si tratta di una tesi sostenuta da ben il 65% dei soggetti intervistati negli Stati Uniti dall’agenzia Intel Security. Tale ricerca è stata intitolata: “Digital Detox: Unplugging on Summer Vacation” ovvero “Disintossicazione digitale: staccare durante le vacanze estive“. L’obiettivo prefissato dagli esperti era quello di comprendere la modalità in cui gli utenti, giovani e adulti, rimangano in contatto con i loro amici, virtuali e reali, mentre affrontano un qualsiasi viaggio che li allontana, per un periodo di tempo più o meno breve, dalla routine quotidiana.

I numeri parlano chiaro: i Millennial sono i meno dipendenti da smartphone

Sicuramente, il dato più interessante emerso dall’indagine riguarda il rapporto tra tecnologia e fasce di età. Infatti, il 49% dei ragazzi intervistati sarebbe propenso a lasciare a casa i propri dispositivi durante le vacanze; mentre il 37% degli adulti, con età compresa tra i 40 e i 50 anni, mostrerebbe serie difficoltà a privarsi di smartphone e tablet nella medesima circostanza.

L’88% delle persone, che sono riuscite a disintossicarsi dalla tecnologia, avrebbe dichiarato di non aver affatto sofferto di essersi “disconnessi” con la rete virtuale. E non solo: il 51% di essi sarebbe riuscito a integrarsi meglio con i compagni di viaggio in quanto lontano da distrazioni.

Gli americani ostentano difficoltà nella modalità “offline

Durante la fase preliminare della statistica, il 68% degli intervistati ha raccontato di controllare la posta elettronica almeno una volta al giorno, anche nei giorni festivi. Pertanto, gli americani appaiono come il popolo meno incline all’astensione della lettura dei messaggi di posta elettronica mentre si dedicano alle sospirate e meritate holidays (49%).

Invece, coloro che sostengono di poter fare a meno di connettersi a internet nel bel mezzo delle vacanze sono, in ordine, i singaporesi (61%), i canadesi (60%), i tedeschi (59%), i messicani (59%), i francesi (56%), gli olandesi (54%), i brasiliani (53%) e gli spagnoli (52%).

Secondo voi, gli italiani quale rapporto hanno con la tecnologia?