brexit
Boom di ricerche su Google dopo i risultati del referendum

Boom di ricerche su Google dopo i risultati sorprendenti di Brexit che ha visto un’altissima affluenza alle urne con al voto il 72,2% dei cittadini inglesi. La Gran Bretagna ha deciso, così, di lasciare l’Europa scatenando un polverone tra i sostenitori di questa scelta e chi, al contrario, sostiene non sia stata una buona decisione. Ma dopo i risultati del referendum inglese, i grandi numeri li ha fatti anche Google che ha fatto segnare un boom di ricerche con le frasi “cosa significa lasciare l’Ue” e “cosa è l’Unione Europea”.

Le statistiche di Google Trends hanno dimostrato che c’è stata una vera e propria impennata nel numero di persone che volevano capire le conseguenze dei risultati di Brexit e infatti hanno digitato sul motore di ricerca “what happens if we leave the EU”, ovvero “cosa succederebbe se lasciassimo l’UE”, un dato di ricerca – diffuso su Twitter dall’account ufficiale di Google Trends – superiore al +250%.

Ma sono state numerose altre le domande che gli inglesi hanno posto al più grande motore di ricerca poche ore dopo aver saputo che la Gran Bretagna avrebbe lasciato l’Europa: qualcuno ha tentato di rinfrescarsi la memoria chiedendo quali paesi appartengono all’Unione Europea, per altri era importante sapere se per andare in Irlanda occorra il passaporto, altri ancora cosa succede se lasciamo l’Ue.

E anche in Italia si è registrato un incremento delle ricerche su Google proprio nelle ore immediatamente successive alla rivelazione dei dati sul referendum. Boom di risultati anche sui social network: su Twitter, ad esempio, gli hashtag #Brexit e  #EURef e la ricerca “Brexit” hanno fatto registrare oltre 13 milioni di risultati. Ma sono state anche numerose le personalità di spicco che hanno voluto lasciare il proprio commento sul microblog, una di queste è stata la “mamma” di Harry Potter, J.K. Rowling, che ha voluto salutare l’addio della Gran Bretagna all’Ue con “Goodbye, UK”.

brexit
I risultati di Google Trend relativi a Brexit