EMUI, l'interfaccia personalizzata di Huawei per Android
EMUI, l’interfaccia personalizzata di Huawei per Android

L’attuale mercato smartphone è in un evidente stato di saturazione, con Android ed iOS che praticamente si dividono la torta senza lasciare spazio ad eventuali nuovi sistemi operativi. Le aziende però sono ben consapevoli che i grandi guadagni passano proprio dalla parte software, ed in tal senso va letta la notizia riguardante Huawei, che pare essere a lavoro su un OS proprietario.
Nonostante si appresti a lanciare la EMUI 5.0, l’azienda cinese si sta muovendo da tempo sotto traccia per realizzare questo ambizioso progetto. Lo scorso anno, non a caso, ha portato a termine l’assunzione di Abagail Brody, un nome sconosciuto ai più, ma che ha ricoperto il ruolo di designer della primissima versione di iOS all’interno di Apple. Huawei starebbe dunque attuando una strategia molto simile a Samsung in relazione a Tizen, nella logica di tutelarsi da eventuali cambi di politica di Google nel supporto ai produttori di terze parti nel mondo Android.

Si tratta senza dubbio di una mossa che certifica la volontà di Huawei di primeggiare nel mercato smartphone, anche se riuscire a spezzare il duopolio Android-iOS sarà molto complicato per chiunque, a prescindere dalla bontà del sistema operativo che possa essere realizzato. Ovviamente si tratta di un progetto a lungo termine per Huawei, ma sarà davvero interessante osservare le mosse che compirà l’azienda nel prossimo futuro, che potrebbero in qualche modo darci nuovi indizi a riguardo.

Leggi anche:  Android, finalmente il pulsante "Controlla aggiornamenti" è attivo

È possibile infatti ipotizzare che questo nuovo sistema operativo possa essere inserito inizialmente negli indossabili (esattamente come sta facendo Samsung), per poi compiere il definitivo salto su smartphone e tablet. Come sempre, solo il tempo potrà darci delle indicazioni concrete a riguardo.