jc sheitan tenet
JC Sheitan Tenet con la sua protesi per tatuare

JC Sheitan Tenet non è un tatuatore come tutti gli altri, ma è il primo uomo ad avere una macchina per tatuaggi direttamente attaccata al corpo. A concepire questa innovativa protesi è stato l’artista e ingegnere Jean Luis Gonzales che ha studiato per lui un braccio meccanico ispirato alla moda steampunk, un genere fanatascientifico caratterizzato dalla presenza di tecnologia e ingranaggi.

Ma la protesi non è solo esteticamente particolare, ma è anche piuttosto funzionale, ovvero sufficientemente leggera da poter essere manovrata senza troppi sforzi dal tatuatore. Se prima il ragazzo poteva usare solo l’altra mano per tatuare, adesso può servirsi anche del braccio biomeccanico, con il grande desiderio di poter sfruttare la protesi in modo più preciso nel prossimo futuro.

JC Sheitan Tenet ha perso il braccio all’età di un anno ma questo suo deficit non gli ha mai impedito di trasformare la sua passione in un vero e proprio lavoro. Adesso, dopo 22 anni e grazie all’aiuto di Gonzales, il giovane tatuatore ha addirittura coronato il suo sogno di poter tatuare usando il suo braccio meccanico.

La protesi è stata presentata durante il Tattoo Motor Show 8 a Devézieux in Francia come una vera e propria novità assoluta. L’arto meccanico è stato reso più accattivante con cromature, effetti ruggine e sporco (naturalmente finti) e rifinito con dettagli ispirati allo stile vintage.

Tenet ha voluto rassicurare tutti, attraverso la propria pagina Facebook, che “la macchina per tatuaggi e la protesi sono pulibili e sterilizzabili al cento per cento, ma richiedono un sacco di tempo a causa della loro lunghezza. Questo è il motivo per cui si tratta di una sorta di scultura da esibizione, e non dell’attrezzatura che utilizzo tutti i giorni“.

https://youtu.be/EWTmNIny1Q0