OnePlus 3 RAM
OnePlus 3 è un ottimo terminale con una scheda tecnica notevole, ma alcune sue caratteristiche non vengono sfruttate al pieno delle potenzialità

Uno dei punti di forza con cui OnePlus 3 si è annunciato al mondo è quello di avere ben 6 GB di RAM sotto la sua scocca, una quantità davvero considerevole e di cui ancora si discute se il mondo smartphone Android benefici di quantità tale di memoria.

Dopo la “luna di miele” con recensioni entusiastiche del dispositivo, alcuni utenti hanno notato che l’esperienza multitasking in OnePlus 3 non era per nulla soddisfacente considerando la scheda tecnica. La gestione delle app disponibili in background era eccessivamente aggressiva da parte del dispositivo, considerando che con 6 GB di RAM un numero considerevole di applicazioni possono essere tenute in memoria per poi essere richiamate velocemente.

OnePlus 3 Ram

Con una serie di Tweet ufficiali, il co-fondatore di OnePlus Carl Pei chiarisce quindi che non è un bug, ma è la gestione del sistema operativo Oxygen 3.0 a far sì che non vengano sfruttati pienamente i 6 GB di RAM del OnePlus 3.

Sembra che la politica aggressiva di terminare le applicazioni in background dopo un certo numero (su terminali con 2-3 GB di RAM non si arriva oltre le 3-4 app di default) sia stata implementata direttamente da OnePlus in modo da non penalizzare troppo il comparto batteria, estendone dunque la durata a discapito delle prestazioni offerte.

Non solo, Carl Pei si è spinto oltre informando tutti che le risorse per costruire ROM per OnePlus 3 sono disponibili fin dal giorno del lancio, ed è fiducioso che la community che ruota intorno alla sua azienda saprà sopperire a questa “mancanza” sfruttando a dovere tutti i 6 GB di RAM del dispositivo.

La domanda che nasce spontanea è il motivo che ha spinto OnePlus a non implementare la possibilità di utilizzare tutta la RAM anche con la sua ROM proprietaria, senza la necessità di doversi appoggiare sulla community per risolvere quello che da alcuni è proprio visto come un problema software e di mancata ottimizzazione, lasciando poi la scelta finale all’utente.

La community di XDA fortunatamente ci è già venuta in soccorso, ed è già pronta una guida per sfruttare tutta la potenza del vostro OnePlus 3 in ambito multiasking.

Di seguito vi alleghiamo un video in cui è possibile osservare come si comporta il dispositivo una volta che esso sfrutta a dovere tutto il quantitativo di memoria per il multitasking, battendo il Samsung S7 Edge (anche se di pochi secondi).