Gear S2, attuale smartwatch di punta del segmento wearable di Samsung
Gear S2, attuale smartwatch di punta del segmento wearable di Samsung

Non è un mistero che Samsung abbia un’avversione nei confronti di Android Wear, tanto da aver equipaggiato i propri indossabili con Tizen, un sistema operativo proprietario sul quale l’azienda coreana sta incentrando la propria strategia in ottica futura. Attraverso un’indiscrezione trapelata oggi in rete, scopriamo che Samsung sembra intenzionata a proseguire su questa strada.
L’azienda è infatti al lavoro sul successore del Gear S2, l’attuale “punta di diamante” della gamma wearable targata Samsung. Attualmente questo smartwatch in via di sviluppo viene identificato con il nominativo “Solis”, che potrebbe indicare, anche per questa generazione, la presenza di un display con corona circolare.

Non ci sono dubbi però sul fatto che questo successore del Gear S2 (che indicheremo per comodità come Gear S3) sarà equipaggiato con sistema operativo Tizen, la cui nuova versione è in fase di sviluppo nel quartier generale Samsung. Ma non è tutto, in quanto è molto probabile che il Gear S3 possa essere lanciato sul mercato in diverse varianti, visto che sul web sono trapelati diversi numeri di serie: SM-R760, SM-R765, SM-R770, SM-R765V, e SM-R765S.

Per quanto riguarda le tempistiche di commercializzazione, l’IFA di Berlino potrebbe essere la vetrina giusta per presentare ufficialmente un prodotto del genere che sicuramente, a livello di prezzo, verrà collocato nella fascia alta del mercato.

Samsung dunque prosegue con la propria strategia e pone definitivamente una pietra sopra ad Android Wear, con la logica evidentemente di riuscire a sviluppare nel tempo un ecosistema attorno a Tizen che potrebbe portarla a primeggiare anche a livello software ne segmento dei wearable, per poi magari effettuare una trasposizione di questa strategia anche nel mercato smartphone.