Bluetooth 5
Bluetooth si aggiorna alla versione 5.0, compiendo un grosso balzo in avanti dal punto di vista prestazionale

Conoscevamo già in parte le specifiche tecniche, ma ora il Gruppo Interessi Speciali Bluetooth ha finalmente annunciato le specifiche finali riguardanti la nuova iterazione del protocollo di comunicazione Bluetooth, Bluetooth 5: velocità di trasferimento dati raddoppiata e range operativo quattro volte maggiore, pur conservando l’iconico basso consumo di energia e con l’obbiettivo di essere il cuore pulsante per Internet of Things.

Il protocollo di comunicazione Bluetooth, arrivato ad ora alla versione 4.1 , viene usato per far interagire tra di loro dispositivi situati spazialmente vicini gli uni agli altri, con velocità di trasferimento dati e prestazioni relativamente modeste se rapportato ad altri standard, come ad esempio il Wi-fi.

Fin’ora confinato per il funzionamento di dispositivi posti al massimo a poche decine di metri tra di loro (ma con una portata teorica maggiore di 100 metri, n.d.r), con Bluetooth 5 la musica cambia: la portata diventa fino a 4 volte maggiore, consentendo così di porre in comunicazione tutti i dispositivi all’interno di un edificio, un appartamento, un percorso; la capacità di trasferimento dati è di otto volte superiore al vecchio standard, così da diminuire la quantità di pacchetti necessari per trasferire le informazioni, che vengono spediti ad una velocità fino a due volte superiore.

Tutti questi miglioramenti aprono scenari interessanti in prospettiva dell’avvento dell’Internet delle Cose (Internet of Things, n.d.r.), l’interconnessione di sensori e dispositivi smart per aiutarci a gestire in maniera più semplice ed efficace le operazioni di tutti i giorni, dalla domotica all’intrattenimento su piccola e larga scala.

Il protocollo Bluetooth 5 diventa necessario per donare un’esperienza d’uso fluida e naturale, con tutti i dispositivi posti entro una determinata area che comunicano tra di loro senza la necessità di app che si pongono da intermediari tra di loro, ma con la forza della nuova versione di Bluetooth che si prende carico di far interagire tutti i dispositivi a nostro uso e consumo.

Il Gruppo Interessi Speciali Bluetooth stima che ci saranno quasi 400 milioni di dispositivi con diversi utilizzi a seconda della loro localizzazione ed equipaggiati con Bluetooth 5 entro i prossimi 5 anni, anche se commercialmente sarà disponibile solo entro la fine dell’anno. Nel 2017 dovremmo cominciare a vedere i primi smartphone equipaggiati con la nuova tecnologia Bluetooth 5.0, che promette un’esperienza più ricca per lo streaming musicale.