LG
LG potrebbe lanciare uno smartphone dotato di modalità di ricarica wireless a risonanza magnetica.

Secondo la testata giornalistica Business Korea, LG avrebbe appena terminato di sviluppare uno smartphone davvero interessante in quanto dotato di modalità di ricarica wireless a risonanza magnetica. Molto presto, il colosso sud coreano potrebbe rivelare le caratteristiche di tale dispositivo di cui, al momento, si ignora il nome.

Senza alcun dubbio, LG Electronics rappresenta uno dei principali esponenti e produttori di device legati all’elettronica di consumo. Senza dimenticare il fatto che, da sempre, l’azienda sud coreana si fa portavoce di una tecnologia ispirata alla qualità e all’innovazione. Basti pensare che, proprio qualche mese fa, LG Innotek (una delle filiali della coreana LG Group) aveva annunciato l’arrivo di un carica batteria dall’aspetto legnoso, eppure in grado di erogare una potenza di 15 Watt per aumentare, in soltanto 30 minuti, l’autonomia del dispositivo da 0 al 50%.

Ed è proprio in questo contesto che si inserisce l’ultimo rumor giunto direttamente dal Paese natale del marchio. Benché ci siano diversi produttori cinesi (come, per esempio, Huawei, Oppo e Meizu) impegnati nella progettazione di smartphone all’avanguardia, e pertanto pronti a voler lanciare nuovi dispositivi con ricarica “senza fili“, entro il prossimo anno LG potrebbe presentare ufficialmente il suo ultimo device con ricarica wireless a risonanza magnetica.

A differenza della ricarica a induzione che richiede un contatto tra il dispositivo da ricaricare e la base di ricarica, la risonanza magnetica consentirebbe al presunto smartphone di ricaricarsi anche se collocato “lontano” dalla sorgente. Chiaramente, non si parla di “grandi distanze“: la modalità potrebbe essere attivata mantenendo il device a circa 7 centimentri dalla sua base e assicurando un’efficienza che si accosta intorno ai 7 Watt.

Tuttavia, la massiccia presenza di standard di ricarica wireless sul mercato, tra l’altro compatibili tra loro, potrebbe indurre il colosso sud coreano a cercare nuove partnership per tentare di diversificare e rendere più appetibili i propri prodotti. Nel frattempo, non ci resta che attendere la conferma ufficiale dalla famosa casa di Seul.