Lenovo Smart Shoes
Le Lenovo Smart Shoes, dotate di un chip Intel Curie e altri sensori, supportano funzioni di fitness tracking e di game controller.

Durante il Lenovo Tech World 2016, il colosso cinese ha presentato un paio di scarpe sportive davvero hi-tech, dotate di un chip Intel Curie e altri sensori in grado di fornire diverse funzioni per il tracciamento delle attività fisiche. Il loro nome è Lenovo Smart Shoes e sono state progettate in collaborazione con Vibram.

Tante le novità svelate in occasione del keynote tenutosi qualche giorno fa in quel di San Francisco. Infatti, oltre a mostrare l’attesissimo Phab 2 Pro (il primo smartphone dedicato a Project Tango di Google), i nuovi Moto Z e Moto Z Force, i concept degli smartphone, tablet e wearable piegabili, Lenovo ha colto l’occasione per introdurre delle particolarissime scarpe da corsa con funzionalità intelligenti.

Dunque, è proprio il caso di dire: “l’abito non fa il monaco“. Sembrano delle comunissime sneakers, eppure queste Smart Shoes nascondono – all’interno della suola – un chip Intel Curie e una serie di altri sensori che consentono di supportare le funzioni di fitness tracking e di registrare alcuni significativi parametri come, per esempio, il numero dei passi compiuti, la distanza percorsa e le calorie bruciate. Inoltre, intorno alla suola, sono stati installati dei dispositivi LED che, illuminandosi, offrono maggiore visibilità e sicurezza in assenza di luce. E ancora: la soletta interna è frutto della tecnica della stampa 3D; pertanto, può essere realizzata su misura e, al contempo, può soddisfare ogni necessità del piede.

Lenovo Smart Shoes: una calzatura ergonomica, funzionale e tecnologica

Come mostra il video di presentazione, Lenovo ha sviluppato un’apposita applicazione capace di monitorare lo svolgimento degli esercizi fisici, di fissare degli obiettivi e, addirittura, di condividere i risultati raggiunti con gli amici. I movimenti eseguiti dagli utenti possono essere associati a diversi giochi: grazie alla presenza di un ricevitore GPS, le Smart Shoes si trasformano in un vero e proprio game controller, pronto a collegarsi allo smartphone tramite il modulo Bluetooth integrato nella soletta. La batteria, che alimenta i singoli componenti, si ricarica in modalità wireless sfruttando una piattaforma a induzione.

Benché il prototipo sia ancora in fase sperimentale, non dovremmo attendere molto prima che le Lenovo Smart Shoes possano inserirsi all’interno del mercato dei wearable. Oltretutto, è ancora troppo presto per conoscere l’eventuale costo di questo prodotto made in Japan. Tuttavia, siamo sicuri che – tra non molto – torneremo a parlare di queste scarpe davvero smart e sportive, che faranno gola a molti nerd.