facebook
Join Mark Zuckerberg, la diretta con l’ISS

Primo collegamento via Facebook con la Stazione Spaziale Internazionale. Mark Zuckerberg, gli astronauti Tim Kopra e Jeff Williams, della Nasa, e Tim Peake, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) sono stati i protagonisti del video durato 20 minuti.

Un video di Facebook Live diverso, insolito e inaspettato (nonostante l’annuncio) quello che ha visto protagonista il CEO del famoso social network e i tre abitanti dell’ISS.  Sapevamo che Mark volesse andare lontano, ma non pensavamo fino questo punto. Tante le iniziative legate alla diffusione della rete nella parti remote del pianeta, ma ieri primo giugno è andato ben oltre, è arrivato nello spazio.

Join Mark Zuckerberg to Connect with Space Station

facebook

Join Mark Zuckerberg to Connect with Space Station è l’evento apparso sulla pagina del social network blu della NASA, naturalmente il video era visibile anche sulla pagina personale del fondatore del social. Un’esperienza unica quella della vita a gravità ridotta, ogni più normale azione è vissuta diversamente anche semplicemente mangiare. Tra le domande poste da Zuckerberg una riguardava proprio come si fa a mangiare in quasi assenza di gravità e se il cibo cambiasse sapore.

Ma le domande non si sono limitate a questo. Mark si è informato sulla durata delle missioni, sugli esperimenti che si conducono sull’ISS e sulla convivenza fra astronauti di nazionalità diverse e non poteva mancare la domanda sull’utilizzo di internet e dei social media. Gli astronauti sono lieti di usarli perché è “un bel modo di raggiungere gli amici e la famiglia“. Le foto più belle della Terra vista dallo spazio arrivano dalla Cupola, la finestra dell’ISS che si affaccia sull’Universo.

Leggi anche:  Facebook Messenger, arrivano i divertenti World Effects 3D come Snapchat

Gli astronauti hanno raccontato la loro vita a bordo, dell’importanza di studiare gli effetti della microgravità su ossa e muscoli oltre che su tutto l’organismo. Jeff Williams ha, poi, raccontato l’esperienza avuta negli ultimi giorni della problematica preparazione del modulo gonfiabile Beam. Un prototipo che servirà ad ospitare future colonie umane sulla Luna e su Marte.

Una bella esperienza per il CEO Zuckerberg e un momento diverso nella routine quotidiana per gli astronauti, ma dove vuole arrivare Facebook? Una live promozionale per il nuovo servizio video del social network, ma è a solo questo che mirava Mark o ci dobbiamo aspettare qualcosa in futuro?