Android N-ify
Android N-ify si aggiorna alla versione 0.2.0 e offre miglioramenti del quick setting, delle notifiche e della schermata delle app recenti.

Android N-ify si aggiorna alla versione 0.2.0 offrendo una serie di miglioramenti nella modifica dei quick setting, delle notifiche e della schermata relativa alle app più recenti. Questo particolare sistema operativo è basato sul modulo Xposed che consente agli utenti di emulare alcune funzionalità tipiche di Android N.

E mentre Google indice un contest per scegliere il prossimo nome dell’ultimo OS – facendo supporre agli utenti che si tratti di Neyyappam, preso in prestito dal tipico dolce indiano, e non dell’atteso quanto sperato e calorico “Nutella” -, lo sviluppatore di N-ify riferisce che starebbe lavorando alla risposta rapida delle notifiche e ai quick setting animati tanto che, a partire dalle prossime settimane, le due applicazioni potrebbero ricevere ulteriori aggiornamenti.

Proprio nelle ultime ore, il software in questione – che, come ben sappiamo, funziona con tutti gli smartphone dotati di sistema operativo Lollipop e Marshmallow – avrebbe ottenuto una serie di migliorie. Lo dimostrano, in particolar modo, la nuova interfaccia della finestra legata alle applicazioni recenti e quella delle notifiche. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Aggiornamenti di Android N-ify versione 0.2.0:

  • Nuovo design per le notifiche;
  • Nuovo design per lo status bar header;
  • Nuovo design per la schermata “Recenti”;
  • Fix, quindi correzioni, del double-tap;
  • Possibilità di utilizzare il tasto “Recenti” per accedere all’ultima applicazione utilizzata, all’applicazione corrente o per navigare nella lista attraverso le applicazioni recenti;
  • Opzione per riavviare SystemUI;
  • Switch per consentire la modifica del tema relativo alle app;
  • Possibilità di forzare la lingua inglese;
  • Traduzione in lingua olandese, persiano, francese, coreano, polacco, russo, thai, turco, ucraino e vietnamita.

Per ottenere Android N-ify sono richiesti i permessi di root e l’installazione di Xposed Framework. Pertanto, qualora si voglia testare l’aggiornamento, si corre il rischio di invalidare, anche solo temporaneamente, la garanzia del dispositivo. Tuttavia, per accedere al modulo Xposed, è sufficiente cliccare sul seguente link: Android N-ify.