Android Instant Apps
Con Android Instant Apps sarà possibile scaricare delle applicazioni solo quel che interessa

Android mette a punto una soluzione per far in modo di aprire le applicazioni senza installarle (per intero) sul proprio smartphone. La maggior parte delle persone, infatti, non gradisce installare un’app se già dal principio sa di doverla utilizzare una sola volta, come quando si visita un museo o per pagare un parcheggio ad esempio. Ma grazie ad Instant Apps, rilasciato in occasione della conferenza Google I/O, il Google Play Store permetterà di scaricare solo quel che di un’app si reputa utile e necessario secondo le proprie esigenze.

Ogni azienda possiede la propria applicazione. Quindi, se si vuole per comprare una macchina fotografica, ci si deve rifare ad apposite applicazioni dei relativi shop. Se si vuole pagare il biglietto del parcheggio, lo si può fare attraverso le app specifiche, magari anche dei comuni o delle città che aderiscono. Naturalmente, alcune di queste azioni possono essere eseguite anche sui relativi siti web, ma attraverso lo smartphone ovviamente tutto appare più immediato.

È la stessa API di Android, lo stesso progetto, lo stesso codice sorgente. È sufficiente aggiornare l’applicazione Android esistente per utilizzare le funzioni di Instant Apps. In realtà, per alcuni sviluppatori lo sforzo richiesto varierà a seconda del modo in cui l’applicazione è strutturata. E se si vuole conservare l’app stessa, sarà possibile scaricarla per intero mediante la funzione apposita in Instant Apps. Gli sviluppatori, dunque, dovranno aggiornare le loro applicazioni esistenti per implementare le caratteristiche di Android Instant Apps, ma sicuramente alla fine lo sforzo si rivelerà molto utile sia per gli sviluppatori che per i consumatori.

Leggi anche:  Firefox per Android si aggiorna e raggiunge la versione 56

Gli sviluppatori, inoltre, potranno ottenere pubblicità gratuita per le loro applicazioni già esistenti. Mentre, dalla parte degli utenti, questi potranno usufruire di un’esperienza veloce, ben progettata e specifica per i dispositivi mobili. Inoltre, non è necessario immettere nuovamente i dati della carta di credito per effettuare pagamenti su Instant App. E per quanti non gradiscono avere troppe applicazioni che consumano molta energia, tutto è stato pensato in modo da risparmiare anche sul consumo della batteria. Google ne ha fatto una dimostrazione proprio di recente, relativamente all’integrazione di questo servizio su KitKat Android.

Instant Apps funziona tramite Google Play, quindi è disponibile solo per i dispositivi che consentono tali servizi, il che esclude alcuni dispositivi reperibili in Cina e il Google Playtablet Android Amazon. L’azienda dice di star lavorando con un piccolo gruppo di sviluppatori a tal proposito, ma presto questa funzionalità sarà disponibile per tutti i device entro la fine di quest’anno.