POP, il power bank che si attacca allo smartphone

Un interessante progetto è in attesa di raccolta fondi su Indiegogo. Si tratta di POP, una speciale batteria portatile che può essere semplicemente agganciata soltanto nei momenti in cui è necessario aumentare l'autonomia ma non si ha una presa di corrente a disposizione.

61

POP

POP è il nome di un progetto sulla piattaforma di crowfunding Indiegogo che consiste in una speciale batteria portatile che integra un sistema di aggancio rapido sul retro del proprio smartphone, consentendo un’autonomia maggiore. Uno dei più grandi problemi di tablet e, soprattutto, di smartphone è la poca autonomia. A meno che non si opti per un dispositivo con una batteria dalla grossa capacità (qui una lista di smartphone con batteria più grande di 3500 mAh) arrivare a sera e coprire un’intera giornata di lavoro comincia a essere difficile.
Molte volte si è costretti a disattivare gran parte dei servizi google, la geolocalizzazione, lesinare sulla luminosità del display e questo compromette in parte l’esperienza di utilizzo di un terminale.

Per evitare questo inconveniente è ormai quasi d’obbligo doversi portare appreso un power bank con tutte le complicazioni del caso: dal cavo USB al peso e all’ingombro di questi battery pack.

POP: il power bank portatile con aggancio rapido

POP è una particolare soluzione che prevede l’aggancio di una batteria sulla scocca posteriore dello smartphone. Questo accessorio non è ancora in vendita, ma è attualmente un progetto in attesa di fondi su Indiegogo.

POP è sostanzialmente un “porta-batteria”, ossia una specie di cassettino che si aggangia allo smartphone e presenta nella parte inferiore un cavo cortissimo di tipo micro USB 2.0 che va collegato alla porta presente sullo smartphone. Il peso è di soli 15 grammi. A questo punto è sufficiente inserire una batteria per far partire la ricarica del terminale, consentendo di riporre agevolmente il device in tasca.

POP è compatto, resistente ed è progettato per essere collegato allo smartphone senza soluzione di continuità, proprio grazie ad una striscia di gel poliuretanico. Questo significa che si può staccare e riattaccare l’accessorio dallo smartphone ogni volta che ce n’è realmente bisogno.

POP utilizza una batteria è da 1800 mAh ed è la stessa utilizzata nel Samsung Galaxy S2. La capacità non è tantissima proprio per andare incontro alla principale esigenza di portabilità del dispositivo, ma del tutto sufficiente per coprire un’intera giornata di utilizzo.

Da notare che la batteria non è integrata in POP, dunque è possibile acquistare e portarsi dietro più di una batteria da tenere pronto uso. Al momento lo strumento è utilizzabile soltanto con smartphone aventi un ingresso micro USB 2.0, mentre non è prevista alcuna compatibilità con la porta USB Type-C.

Inoltre, il primo prototipo POP è stato realizzato utilizzando una stampante 3D professionale. L’obiettivo della campagna Indiegogo è quello di raccogliere i fondi necessari per massimizzare la produzione dell’accessorio e ottenere un numero di preordini tali da coprire i costi di stampa 3D e del processo di assemblaggio.

POP sarà pienamente compatibile con gli iPhone 5/5s, iPhone 6/6s ma anche con la maggior parte degli smartphone Android.
POP potrà essere acquistato a partire da settembre con soli 22 dollari.

https://vimeo.com/166041096